dalla Home

Curiosità

pubblicato il 27 maggio 2010

McLaren F1: già 20 anni

Nel 1990 a Woking partiva il programma per creare la prima supercar

McLaren F1: già 20 anni
Galleria fotografica - McLaren festeggia i 20 anni della F1Galleria fotografica - McLaren festeggia i 20 anni della F1
  • McLaren festeggia i 20 anni della F1 - anteprima 1
  • McLaren festeggia i 20 anni della F1 - anteprima 2
  • McLaren festeggia i 20 anni della F1 - anteprima 3
  • McLaren festeggia i 20 anni della F1 - anteprima 4
  • McLaren festeggia i 20 anni della F1 - anteprima 5
  • McLaren festeggia i 20 anni della F1 - anteprima 6

Una delle vetture più innovative e spettacolari degli ultimi 50 anni compie 20 anni: è la McLaren F1, la supercar che ancora oggi detiene il record di velocità per vetture a motore aspirato (un BMW da 6.0 litri): 386,7 km/h. Sono passati due decenni, infatti, dal momento in cui fu costituito il team guidato da Gordon Murray che creò la velocissima britannica.

UNA FORMULA 1... COUPE'
L'annuncio di voler costruire "l'auto sportiva più raffinata del mondo" risaliva a due anni prima, al 1988. Il debutto per il pubblico avvenne due anni dopo, il 28 maggio 1992 allo Sporting Club di Monaco, mentre nel dicembre 1993 fu consegnata al primo cliente il primo esemplare di quella che allora era l'unica vettura stradale con telaio monoscocca in fibra di carbonio. L'idea della Casa di Woking fu infatti quella di trasferire in un'auto di serie l'esperienza acquisita a partire dalla MP4/1 che aveva debuttato in Formula 1 nel 1981 e che era stata appunto la prima monoposto con chassis in carbonio.

VINCENTE FIN DAL DEBUTTO
La McLaren F1 mantenne in qualche modo l'impostazione da vettura formula con il posto guida centrale e soprattutto mantenne le promesse, raccogliendo tanti successi sportivi: al debutto nelle corse nel '95 si aggiudicò il titolo GT1 nella BPR Global GT Series (la serie che sarebbe poi diventata l'attuale FIA GT1), bissando nel '96, ma soprattutto trionfò a Le Mans 1995, piazzandosi prima (con J.J. Lehto, Yannick Dalmas e Masanori Sekiya), terza, quarta, quinta e tredicesima. L'esemplare di quella vittoria è ancora conservato così come arrivò al traguardo al McLaren Technology Center di Woking. Grazie a queste vittorie McLaren è ad oggi l'unico costruttore ad aver vinto insieme un campionato in Formula 1, una 500 Miglia di Indianapolis e una 24 Ore di Le Mans.

RECORD ANCHE NELLE QUOTAZIONI
In totale fino al 1998 sono state realizzate 64 McLaren F1, 5 F1 LM, 3 F1 GT stradali e 28 F1 GTR a "coda lunga" destinate alle competizioni, oltre a sei prototipi utilizzati per i vari test di sviluppo, per un totale di 106 esemplari. Lanciata nel 1994 ad un prezzo di 540.000 sterline, oggi la Mclaren F1 ha raggiunto quotazioni sbalorditive: nel 2008 un collezionista giapponese pagò oltre 3 milioni di euro pur di entrare in possesso di un esemplare. Ancora più alto è il valore della F1 LM, la versione celebrativa della vittoria a Le Mans realizzata in tinta "McLaren Orange" come le monoposto di Bruce McLaren degli anni '60 e '70. Una di queste è stata promessa da Ron Dennis a Lewis Hamilton se vincerà da qui al 2012 un altro Campionato del Mondo.

L'eredità della McLaren F1 è stata oggi raccolta dalla MP4-12C che, pur essendo meno estrema, ha ereditato il telaio monoscocca in carbonio della progenitrice. La MP4-12C verrà commercializzata nella primavera del 2011 attraverso una rete di 35 esclusivi rivenditori in 19 Paesi. Ai (pochi) possessori di una F1, McLaren ha offerto a fine aprile una festa per celebrare i 20 anni dal lancio del programma F1.

Galleria fotografica - McLaren F1Galleria fotografica - McLaren F1
  • McLaren F1 Roadcar - anteprima 1
  • McLaren F1 Roadcar - anteprima 2
  • McLaren F1 Roadcar - anteprima 3
  • McLaren F1 Roadcar - anteprima 4
  • McLaren F1 Roadcar - anteprima 5
  • McLaren F1 Roadcar - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , inghilterra , anniversari , le mans


Top