dalla Home

Attualità

pubblicato il 26 maggio 2010

Autostrade più care e GRA a pagamento

Il governo lavora anche su queste ipotesi per scongiurare la crisi economica

Autostrade più care e GRA a pagamento

Autostrade più care e nuovi pedaggi. E' anche su queste ipotesi che sta lavorando il governo che ieri ha dato il via libera alla manovra da circa 24 miliardi di euro per il 2011-2012. L'intervento correttivo, che punta a riportare il deficit sotto la soglia del 3% del Pil, dal 5,3% lo scorso anno, per evitare che l'Italia sia contagiata dalla crisi del debito greca, colpirebbe così gli automobilisti che potrebbero ritrovarsi a pagare 50 centesimi di euro in più a tratta autostradale.

C'è poi la possibilità che l'Anas, come riportano le agenzie di stampa, possa decidere di introdurre il pedaggio sul Grande Raccordo Anulare di Roma per le bretelle di collegamento con le autostrade. I fondi raccolti verrebbero destinati alla manutenzione e al miglioramento di queste stesse strade, ma - come ci dicono dall'Anas - al momento si tratta solo di un'ipotesi senza nessuna certezza.

Non è la prima volta che in ambienti politici si avanza questa possibilità e al momento l'Anas non ha ricevuto nessuna comunicazione ufficiale. L'unica voce autorevole che si è espressa in materia è stata quella del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che - già in aperta discussione con Tremonti per i fondi di Roma Capitale - ha fin da subito espresso la sua contrarietà all'idea di far pagare il GRA: "Non ci sarà niente del genere", ha assicurato.

[ Foto: Wikipedia.org ]

Autore:

Tag: Attualità , autostrade


Top