dalla Home

Curiosità

pubblicato il 23 maggio 2010

Porsche 911 GT3 RS alla 30 Ore del Nurburgring

Una RS strettamente stradale è 13esima al Nordschleife

Porsche 911 GT3 RS alla 30 Ore del Nurburgring
Galleria fotografica - Porsche 911 GT3 RS al NurburgringGalleria fotografica - Porsche 911 GT3 RS al Nurburgring
  • Porsche 911 GT3 RS al Nurburgring - anteprima 1
  • Porsche 911 GT3 RS al Nurburgring - anteprima 2
  • Porsche 911 GT3 RS al Nurburgring - anteprima 3
  • Porsche 911 GT3 RS al Nurburgring - anteprima 4
  • Porsche 911 GT3 RS al Nurburgring - anteprima 5
  • Porsche 911 GT3 RS al Nurburgring - anteprima 6

La 24 Ore del Nürburgring: quale occasione migliore per pubblicizzare le doti stradali e agonistiche della Porsche 911 GT3 RS? Questo è quello che devono aver pensato i responsabili della Casa di Zuffenhausen quando hanno suggerito l'idea di iscrivere una GT3 RS stradale strettamente di serie alla famosa gara di durata che si svolge ogni anno nell' "inferno verde" del Nordschleife. Esattamente come facevano tanti anni fa i cosiddetti "gentleman driver" che guidavano la loro vettura su strada fino al circuito, correvano la gara, magari vincevano e poi rientravano a casa sulla stessa auto, in Porsche hanno deciso di sottoporre la loro nuova stradale da competizione a questo tipo di collaudo estremo.

La Porsche 911 GT3 RS bianca e rossa con targa "S-GO 2400", appena uscita dalla linea produttiva e praticamente pronta per entrare nel salone di una concessionaria, è stata guidata da Roland Asch (ex pilota DTM) lungo le autostrade che collegano Zuffenhausen al circuito del Nürburgring, ha partecipato alla 24 Ore omonima arrivando 13esima assoluta ed è rientrata sulle proprie ruote alla fabbrica di Stoccarda, totalizzando la bellezza di 30 ore di guida ad alta velocità.

A dare il cambio ad Asch nella massacrante "30 Ore del Nürburgring" si sono alternati i piloti Patrick Simon (Germania) Chris Harris (Gran Bretagna) e Horst von Saurma (Germania), tutti impegnati a mantenere il ritmo più veloce e costante possibile, cosa che è valso loro un ottimo recupero dalla 42esima posizione di partenza alla 13esima dell'arrivo. Quella che Asch definisce "la migliore auto sportiva al mondo" mostra ora solo qualche ammaccatura sulle portiere, frutto di contatti un po' violenti, alcuni segni di pneumatici su paraurti e passaruota e una meccanica in perfetto ordine che ha richiesto solo la sostituzione dei freni anteriori e che a detta dello stesso pilota "va come un orologio".

La Porsche 911 GT3 RS, quindi, si è dimostrata in questo caso fedele alla filosofia del "race ready" che da sempre caratterizza le versioni più performanti, leggere e assettate della gamma Porsche, solitamente riconoscibili per la leggendaria sigla RS (Rennsport, ovvero "Sport Corsa"). Non ci rimane ora che attendere una vera e propria "fioritura" di gentleman driver desiderosi di ripetere l'impresa della GT RS ufficiale e pronti a lanciarsi nella competizione in pista con la propria supersportiva stradale da 450 CV di potenza e 148.032 euro di valore, utilizzata negli spostamenti casa-ufficio durante la settimana e senza pietà sui cordoli durante il week-end.

Autore:

Tag: Curiosità , Porsche , nurburgring


Top