dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 19 maggio 2010

A Roma sarà "guerra senza quartiere alle buche"

Alemanno ha approvato un piano da 68 mln di euro per sistemare la viabilità

A Roma sarà "guerra senza quartiere alle buche"

68 milioni di euro, di cui 18 destinati alla manutenzione straordinaria delle strade di Roma. E' questo il piano destinato, secondo il sindaco di Roma Gianni Alemanno, a dare il via a una "guerra senza quartiere alle buche", piaga che funesta la viabilità capitolina (e non solo).

Si tratta di una serie di interventi che ieri il primo cittadino ha presentato in Campodiglio, insieme all'assessore ai Lavori pubblici e periferie Fabrizio Ghera, al presidente della commissione Lavori pubblici Giovanni Quarzo e al presidente dell'Acer, l'Associazione dei Costruttori Edili di Roma e provincia, Eugenio Batelli. Un piano che, per evitare di provocare ancora maggiore disordine ad una situazione di traffico cronicamente caotica, verrà avviato nei mesi estivi, dal 15 giugno al 30 settembre.

Alemanno, che è anche commissario straordinario per l'emergenza traffico, ha annunciato un cambio di strategia: "meno grandi opere nuove e più manutenzione" ha detto il primo cittadino, sottolineando di aver già impegnato in favore della viabilità romana 230 milioni di euro nel solo biennio 2008-2009 contro i 411 impiegati fra il 2002 e il 2009. I responsabili della situazione? Sicuramente un traffico eccessivo (nella Capitale si passano in auto in media due ore al giorno), ma anche i "lavori male eseguiti che spesso creano buche e incidono negativamente sul manto stradale. L'ultima battaglia è con le imprese che posano tubi e cavi. Sono imprese importanti ma spesso lavorano in subappalto e il controllo, anche quello dei cittadini, è decisivo affinché il cantiere venga chiuso correttamente".

In totale verranno "tappate" le buche su un milione di metri quadri per tutti i municipi, suddivisi in 10 lotti da 5 milioni di euro assegnati "a procedura negoziata" con ordinanza del sindaco, ed interesseranno sia strade urbane che extraurbane. Il Comune di Roma chiede poi la collaborazione dei cittadini, invitandoli a segnalare le "buche" al proprio Municipio attraverso i numeri di fax e telefono di recente messi a disposizione.

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale , roma


Top