dalla Home

Tuning

pubblicato il 15 maggio 2010

Nissan GT-R, per un pugno di decimi...

A Monza abbiamo tentato di battere il primato, certificato ufficialmente, sullo 0-100

Nissan GT-R, per un pugno di decimi...
Galleria fotografica - Nissan GT-R SpecV a MonzaGalleria fotografica - Nissan GT-R SpecV a Monza
  • Nissan GT-R SpecV a Monza - anteprima 1
  • Nissan GT-R SpecV a Monza - anteprima 2
  • Nissan GT-R SpecV a Monza - anteprima 3
  • Nissan GT-R SpecV a Monza - anteprima 4
  • Nissan GT-R SpecV a Monza - anteprima 5
  • Nissan GT-R SpecV a Monza - anteprima 6

In Giappone la Nissan GT-R non è un mito. E' un'autentica istituzione. Basti pensare che è possibile acquistare un magazine che si occupa esclusivamente di lei, in particolare della miriade di preparazioni meccaniche che possono renderla ancora di più un'auto dei record. Ed è proprio questo il nocciolo della questione: il record. L' ultima versione della Nissan GT-R che, finalmente, il marchio giapponese ha deciso di condividere anche con gli appassionati italiani (le versioni precedenti non sono mai arrivate ufficialmente sul nostro mercato) si è da subito palesata come un'automobile eterea, un'outsider nella nicchia delle supersportive con qualcosa di sostanzioso da raccontare di sé. E l'ha subito dimostrato. Sconosciuta ai libri d'oro dei successi sportivi ridondanti di menzioni verso Porsche o Ferrari, la GTR si presenta periodicamente al Nurburgring in assetto strettamente di serie per inanellare tempi clamorosi per un'auto 4 posti che può tranquillamente essere usata tutti i giorni. L'ultimo risale allo scorso novembre: 7 minuti e 27 secondi. Non solo: la GT-R detiene attualmente il primato sullo 0-100 km/h per auto quattro posti prodotta in serie: 3"5. Il tutto, vale la pena ricordarlo, a un costo dimezzato rispetto alla
CI PROVIAMO ANCHE NOI
Monza, una giornata uggiosa, ma l'asfalto è caldo di passione e proveremo... ad arricciarlo! C'è tutto: una Nissan GT-R di serie fino all'ultimo bullone, tecnici Nissan con mani belle nere che ti dicono "messa a punto OK", strumentazione professionale per le misurazioni cronometriche, la scuola di Pilotaggio Driving Camp di Carlo Rossi con valenti istruttori per darci supporto e il forte battito che generano solo le grandi occasioni che profumano di ufficialità: tenteremo di sfondare quel muro realizzato sul primato dei 3"5 da 0 a 100 e di correre ancora più veloci per raggiungere i 100 orari con partenza da fermo.

RISCALDAMENTO IN SPEC-V
Per apprendere le caratteristiche di una GTR ogni potenziale cliente dovrebbe godere di un po' di tempo al volante della sorella maggiore
Spec-V. 70 chili in meno, via i posti posteriori, assetto non regolabile (sulla GT-R è possibile gestire lo smorzamento), freni con dischi in carboceramica, stesse prestazioni di motore ed ecco servita sul piatto una vettura ancora più sensazionale. Il divertimento si paga (circa 150.000 euro per la Spec-V contro i circa 85.000 della GTR), ma il "Return On Investiment" è assicurato. L'abbiamo provata in anteprima sulle curve del circuito di Monza. Potrebbe generare qualche punto di domanda il fatto che non siamo di fronte a una peso piuma come una Porsche 911 GT3 RS, una Lambo Gallardo Superleggera o una Ferrari 430 Scuderia. Né, forse, ha l'ambizione di esserlo: ciò che "spaventa" è l'equilibrio, la capacità di volare in pista e di portarti a fare la spesa con lo stesso "set-up". Tutto esalta di lei: ripresa, freni, sterzo, progressività delle reazioni e, per i matti da ospedale psichiatrico, il sistema di telemetria di bordo (durante la prova abbiamo superato valori di 1g di accelerazione longitudinale!).

0-100, PRONTI, VIA!
Sulla linea del traguardo un'avvenente (com'è giusto che sia) sostenitrice provvede a caricare ancora di più l'atmosfera con la bandiera a scacchi. Gomme calde (OK!), asfalto quasi asciutto ("quasi" OK!) strumentazione di rilevamento pronta (OK!), 480 CV pronti a tirarci con la loro furia (OK!), Launch Control inserito (OK). Nissan dichiara che con la GTR si possono fare infinite prove di scatto. Il Launch Control, infatti, agisce scrupolosamente per salvaguardare frizione e organi di trasmissione. L'adrenalina sale. La pista che ti si apre di fronte è totalmente libera e abbastanza lunga da permetterti il decollo. Ce la farà la GTR? Piede sinistro sul freno. Piede destro sul gas completamente premuto. L'ago del contagiri si ferma "di default" a 3.500 giri e produce un suono sinistro, una specie di anticamera dell'inferno. La bandiera a scacchi sventola: VIA! Mollando il freno la GTR si muove per qualche centimetro per esplodere improvvisamente un istante dopo e si proietta in avanti come un leone impazzito da una fame atavica con le pupille a forma di preda. Le gomme della GT-R si aggrappano sull'asfalto, il contagiri schizza verso il rosso, a poco più di 6.000 giri dentro una seconda di violenza. Il doppia frizione ci mette un niente e siamo già in seconda; nuovamente i 480 CV vomitano furore mentre tutto intorno come per magia l'atmosfera si annulla. Concentrazione massima, orecchio tutto sintonizzato sull'urlo del V6 biturbo, un occhio sulla lancetta e uno sull'asfalto. Ecco, quasi subito, di nuovo il rosso. Dentro la terza: i 100 sono un ricordo, la GTR è a oltre 150 e solo l'intervento dell'istruttore seduto a fianco che ti richiama all'ordine svuota idealmente il serbatoio di adrenalina. Tempo ottenuto: 4"03.

Siamo lontani dai 3"5. Certo: strumenti a bordo, gli almeno 70 chili di un altro individuo, la pista non perfettamente asciutta e non ben gommata... spavaldamente e presuntuosamente non puoi fare a meno di ritenere che con poche, ma significative differenze quel tempo straordinario sia assolutamente alla portata. La sensazione è stata comunque impagabile: ti sei potuto sentire uomo e macchina nello stesso tempo (cavallo e cavaliere) in una pura battaglia contro il tempo, per dare l'attacco a un fortino ben difeso, ma non certo inespugnabile. Rieccheggia l'urlo della GTR nelle orecchie e la spinta poderosa per afferrare quei 3"5. Con lei tutti possono essere recordman!

Galleria fotografica - Da 0 a 100 km/h in Nissan GT-RGalleria fotografica - Da 0 a 100 km/h in Nissan GT-R
  • Da 0 a 100 km/h in Nissan GT-R - anteprima 1
  • Da 0 a 100 km/h in Nissan GT-R - anteprima 2
  • Da 0 a 100 km/h in Nissan GT-R - anteprima 3
  • Da 0 a 100 km/h in Nissan GT-R - anteprima 4
  • Da 0 a 100 km/h in Nissan GT-R - anteprima 5
  • Da 0 a 100 km/h in Nissan GT-R - anteprima 6

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Tuning , Nissan


Top