dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 12 maggio 2010

FEV LiiON Drive

E' una Fiat 500 elettrica "Range Extender" con motore Wankel

FEV LiiON Drive
Galleria fotografica - FEV LiiON DriveGalleria fotografica - FEV LiiON Drive
  • FEV LiiON Drive - anteprima 1
  • FEV LiiON Drive - anteprima 2
  • FEV LiiON Drive - anteprima 3
  • FEV LiiON Drive - anteprima 4
  • FEV LiiON Drive - anteprima 5

La FEV LiiON Drive è un prototipo di vettura elettrica "Range Extender" che utilizza un piccolo motore Wankel per incrementare l'autonomia della EV plug-in su base Fiat 500. A proporla all'ultimo "International Vienna Motor Symposium" è la FEV Motorentechnik GmbH, un attivo centro di ricerca privato tedesco che opera da anni nel campo dello sviluppo motoristico. L'interessante esemplare unico FEV LiiON Drive è mosso da un motore elettrico sincrono a magneti permanenti da 60 kW di potenza di picco (82 CV), posto sotto il cofano anteriore e alimentato da un pacco batterie al litio da 12 kWh. Un piccolo motore a scoppio funge invece da generatore di elettricità ed è costituito da un'unità Wankel di 295 cc di cilindrata e 20 kW di potenza (27 CV).

La Fiat 500 così trasformata sperimentalmente è in grado di superare i 120 km/h di velocità massima e di accelerare da 0 a 60 km/h in meno di 6 secondi. Ma il dato più interessante riguarda l'autonomia della piccola FEV LiiON Drive, che in città può muoversi con il motore elettrico (zero emissioni) per 80 km e continuare poi il suo viaggio fino a 300 km grazie all'entrata in funzione del minuscolo motore/generatore Wankel che produce energia elettrica a fronte di emissioni di CO2 pari a circa 50 g/km.

Cuore di questo sistema ibrido plug-in E-REV è il motore Wankel prodotto dalla Aixro, azienda tedesca specializzata nella produzione di questi motori a pistone rotativo utilizzati per tosaerba, kart, aerei ultraleggeri e piccoli eleicotteri. L'unità di 295 cc è stato adattato all'utilizzo automobilistico con l'aggiunta di un modulo elettronico per l'acceleratore, nuovi iniettori e un catalizzatore per contenere le emissioni inquinanti entro i limiti regolamentari europei. Il propulsore Wankel, incapsulato per ridurre rumore e vibrazioni, è stato montato sotto i sedili posteriori, là dove il serbatoio originale da 35 litri è stato sostituito da uno più piccolo da 21 litri. Il tutto contribuisce a ridurre i livelli di rumorosità, vibrazioni e ruvidezza (NVH) a livelli giudicati più che positivi.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , auto elettrica , auto ibride , dall'estero


Top