dalla Home

Mercato

pubblicato il 11 maggio 2010

De Tomaso sfida MINI

Rossignolo pensa a una compatta premium da produrre a Termini Imerese

De Tomaso sfida MINI

Fra le proposte ancora presenti sul tavolo di Invitalia, l'agenzia che per conto del governo sta valutando i progetti futuri per lo stabilimento Fiat di Termini Imerese, c'è anche quella di Gian Mario Rossignolo, l'imprenditore piemontese che potrebbe costruire negli impianti siciliani una De Tomaso compatta in grado di competere con la MINI. A svelare i progetti di Rossignolo è Il Giornale, che parla di un piano pluriennale per la nascita della De Tomaso "Sport Luxury Car" nelle ex linee produttive Pininfarina di Grugliasco (TO) e quelle già Delphi di Livorno, oltre che di una compatta, sempre marchiata De Tomaso.

Sulla base di indiscrezioni e senza conferme ufficiali da parte di Rossignolo, il quotidiano parla anche di numeri produttivi nell'ordine dei 30.000 pezzi per l' "anti MINI" a Termini Imerese e di circa 8.000 esemplari per una non meglio specificata "anti BMW X1", da realizzare negli altri stabilimenti. Nell'ambito della rinascita del marchio De Tomaso è infatti prevista la produzione di ben tre vetture di lusso, coniugate nelle tipologie berlina, coupé e SUV. Per la "Sport Luxury Car" disegnata da Pininfarina si parla già di un debutto al Salone di Ginevra 2011.

Il vantaggio su cui fa affidamento l'imprenditore alessandrino, rimasto al momento ad affrontare la concorrenza automobilistica della "Sunny Car" di Simone Cimino, è quello offerto dal sistema Univis, un brevetto dello stesso presidente di De Tomaso Automobili che dovrebbe consentire di ridurre del 70% gli investimenti in stampi e attrezzature grazie al metodo produttivo che passa da 200 a soli 30 stampi. La costruzione dei telai sulla base di profilati estrusi di alluminio dovrebbe facilitare la standardizzazione del processo produttivo su modelli diversi, con grande vantaggio per costi e tempi di realizzazione. Per la logistica distributiva e per l'esportazione anche sul mercato americano delle prossime De Tomaso, Rossignolo prevede di appoggiarsi alle infrastrutture e ai servizi del porto di Catania.

Autore:

Tag: Mercato , produzione , infrastrutture


Top