dalla Home

Mercato

pubblicato il 11 maggio 2010

Toyota torna in utile

Chiuso l'esercizio finanziario 2009-10 con profitti per 2,2 mln di dollari

Toyota torna in utile

Il peggio sembra ormai alle spalle. L'utile è tornato nei conti Toyota che l'anno scorso aveva perso 4,4 miliardi di dollari. L'esercizio finanziario 2009-2010 ha registrato profitti netti per 209 miliardi di yen, pari a 2,2 miliardi di dollari e per l'anno in corso Toyota è cautamente ottismosta, prevedendo utili per 3,3 miliardi di dollari nonostante la stima di una flessione delle vendite del 7,7% a livello globale.

Le attese degli analisti potrebbero quindi essere nuovamente battute, dopo che per la teza volta consecutiva - contrariamente a quanto stimavano gli esperti - l'utile operativo è migliorato attestandosi a 95,3 miliardi di yen rispetto alla precedente perdita di 682,5 miliardi. La società, che ha incontrato nell'anno fiscale da poco concluso molti problemi, primo fra tutti il ritiro di milioni di veicoli per problemi tecnici, ha confermato che la Prius si conferma il modello di punta, mantenendosi in vetta alla classifica delle auto più vendute in Giappone.

Sempre ieri, quando sono stati annunciati i dati, la Toyota Motor Europe ha assegnato l'annuale premio alle concessionarie "Ichiban", che in giapponese significa "Il Cliente Prima di Tutto". La premiazione è avvenuta a Parigi, dove sono stati consegnati ben 41 riconoscimenti ad altrettanti concessionari di 31 mercati diversi."Il Cliente rimane un punto fermo della filosofia Toyota. Ciascun componente della nostra squadra in tutt'Europa assicura sempre il meglio, e tutti i nostri concessionari sono fortemente impegnati a garantire il miglior rapporto possibile con il cliente. I vincitori di questo premio sono il "meglio-del-meglio", perché la Soddisfazione del Cliente è parte integrante del loro impegno giornaliero verso l'eccellenza", ha detto Tadashi Arashima, Chief Executive Officer and President of TME.

Autore:

Tag: Mercato , Toyota , auto giapponesi


Top