dalla Home

Eventi

pubblicato il 10 maggio 2010

Ferrari alla Mille Miglia 2010

Gara parallela per 130 Ferrari, affiancate da altre centinaia di Rosse

Ferrari alla Mille Miglia 2010
Galleria fotografica - Ferrari alla Mille Miglia 2010Galleria fotografica - Ferrari alla Mille Miglia 2010
  • Ferrari alla Mille Miglia 2010 - anteprima 1
  • Ferrari alla Mille Miglia 2010 - anteprima 2
  • Ferrari alla Mille Miglia 2010 - anteprima 3
  • Ferrari alla Mille Miglia 2010 - anteprima 4
  • Ferrari alla Mille Miglia 2010 - anteprima 5
  • Ferrari alla Mille Miglia 2010 - anteprima 6

La Mille Miglia 2010 sarà da molti ricordata come "quella delle Ferrari", grazie ad una iniziativa speciale della Casa di Maranello che ha visto schierate in una gara parallela ben 130 Ferrari dal 1958 ad oggi. In pratica la Freccia Rossa di quest'anno è stata sdoppiata in due eventi: da una parte la conosciutissima gara di regolarità per auto storiche costruite dal 1927 al 1957 e dall'altra una gara speculare intitolata "Ferrari Tribute to Mille Miglia" e riservata alle Ferrari più moderne.

GARA VERA
Partendo un'ora e mezza prima delle vetture della "vera" Mille Miglia, i 130 equipaggi arrivati da tutto il mondo, Sud Africa e Stati Uniti compresi, hanno percorso le stesse strade della Freccia Rossa fra il 6 e l'8 maggio e sono stati impegnati in una serie di prove cronometrate che, nei percorsi attrezzati di San Martino, Imola, Radicofani e Fiorano, sono state decisive per stilare la speciale classifica finale Ferrari.

LA CLASSIFICA
Come la Mille Miglia 2010 ha in Giuliano Cané il suo vincitore assoluto, anche il Ferrari Tribute può vantare i propri campion di regolarità, nella fattispecie la coppia italiana Giardina Leonardo/Di Serio Giuseppina che sulla Ferrari Modena F1 con numero 559 hanno ottenuto la vittoria nella classifica generale con soli 516 punti di penalità. Nella classifica per gruppi la coppia Gussalli Beretta Ugo/Benetti Donato su Ferrari 365 GTB/4 Daytona ha vinto la categoria "Vetture classiche 1958-1981", con la vittoria fra le "Vetture contemporanee 1982-2010" assegnata invece ai vincitori dell'assoluta.

I PRIMI DI CLASSE
Giardina/Di Serio si sono aggiudicati anche il primo posto nella classe "8 cilindri", mentre le numerose classifiche per classe ha visto i seguenti risultati: primi fra le "12 cilindri stradali alluminio" Benenati Andrea Marco/Stoffels Isabelle su Ferrari 612 Scaglietti F1, Verghini Gino/Fuso Lamberto su Ferrari 512 TR vincitori fra le "Vetture GT Stradali dal 1970", Gussalli Beretta/Benetti per le "Vetture classiche 1958-1969", Orsman Gary/Orsman Lucy su Ferrari F50 per le "Supercars" e Bosio Roberto/Garelli Enzo su Ferrari 430 Scuderia fra le "8 cilindri super prestazionali".

ORGIA DI SUPERCAR
Il folto pubblico che assiste alla Mille Miglia nelle città e nelle campagne attraversate dalla lunga carovana di vetture spettacolari ha particolarmente apprezzato lo spettacolo visivo e sonoro delle vetture del "Tribute". Queste, abbondantemente supportate da centinaia di altre vetture del Cavallino aggregatesi "abusivamente" al corteo, hanno infatti ingaggiato una sorta di sfida a suon di supercar prestigiose con le migliaia di altre automobili esclusive e supersportive riversatesi in massa sulla Brescia-Bologna-Roma-Brescia, dalle Porsche alla Mercedes SLR, dalle AMG alle Lamborghini, dalle Aston Martin alle Lotus, dalle AC Cobra alle Caterham.

Autore:

Tag: Eventi , Ferrari , auto storiche , mille miglia


Top