dalla Home

Novità

pubblicato il 6 maggio 2010

Audi TT RS: arriva il cambio S tronic a 7 rapporti

La "super" TT a breve con un cambio finalmente all’altezza

Audi TT RS: arriva il cambio S tronic a 7 rapporti
Galleria fotografica - Audi TTS Roadster 2010Galleria fotografica - Audi TTS Roadster 2010
  • Audi TTS Roadster 2010 - anteprima 1
  • Audi TTS Roadster 2010 - anteprima 2
  • Audi TTS Roadster 2010 - anteprima 3
  • Audi TTS Roadster 2010 - anteprima 4
  • Audi TTS Roadster 2010 - anteprima 5
  • Audi TTS Roadster 2010 - anteprima 6

L'Audi TT più sportiva era l'unica che non poteva avere il cambio a doppia frizione S tronic, ma presto questo evidente falla sarà sanata con una nuova unità a 7 rapporti che non avrà problemi a trasmettere i 450 Nm del 5 cilindri 2,5 litri turbo della Audi TT RS da 340 CV.

Il nuovo cambio si affianca dunque al classico 6 rapporti per coppie fino a 350 Nm e il 7 rapporti con frizioni a secco e circuiti idraulici separati da 250 Nm, entrambi destinati ai modelli con motore trasversale, accanto al 7 rapporti per disposizione longitudinale che resiste fino a 550 Nm con frizioni multidisco in umido. Quest'ultima soluzione è utilizzata anche sulla nuova trasmissione, l'unica attualmente in grado di dare tutte le sicurezze necessarie per un utilizzo sportivo e con coppie di una certa importanza. Come sul 6 rapporti, l'impianto idraulico è integrato e serve contemporaneamente l'attuazione, la lubrificazione e il raffreddamento. La struttura è a tre alberi, uno di ingresso e due di uscita con il primo che serve per i rapporti 1, 3, 5 e 7 e l'altro per i rapporti 2,4,6 e retromarcia. Tutti gli anelli dei sincronizzatori (quelli dalla 1a alla 3a sono a triplo cono) sono rivestiti in carbonio per diminuire gli attriti e migliorare la resistenza superficiale. Le frizioni, come anticipato, sono multidisco a bagno d'olio e sono provviste di molle elicoidali a rendere più pastoso e progressivo l'innesto e il disinnesto che avvengono comunque in pochi centesimi di secondo.

Il tutto è controllato da un modulo meccatronico posizionato sul lato della scatola e che integra la centralina di controllo elettronica e le 11 valvole attraverso le quali viene attivato e modulato l'impianto idraulico. La disponibilità delle sette marce allarga l'ampiezza totale prima-settima da 6,6:1 a 7,45:1 e consente l'adozione di una settima "di riposo" che fa viaggiare il motore a regimi ridotti contribuendo così alla riduzione dei consumi, delle emissioni e anche della rumorosità.

Avere inoltre i rapporti inferiori più ravvicinati permette non solo al motore di funzionare con più costanza intorno a regimi ottimali, ma anche di migliorare l'accelerazione, soprattutto con la funzione "launch control" che sarà integrata in tutte le Audi TT RS che saranno dotate di questo nuovo cambio. È lecito ipotizzare che con questa nuova trasmissione lo 0-100 km/h possa scendere sotto i 4,5 secondi e che il suo utilizzo sia allargato anche ad altri modelli o versioni e ad altri motori, sia per Audi sia per gli altri marchi del gruppo Volkswagen.

Galleria fotografica - Audi TT 2010Galleria fotografica - Audi TT 2010
  • Audi TT 2010 - anteprima 1
  • Audi TT 2010 - anteprima 2
  • Audi TT 2010 - anteprima 3
  • Audi TT 2010 - anteprima 4
  • Audi TT 2010 - anteprima 5
  • Audi TT 2010 - anteprima 6
Galleria fotografica - Audi TT RS CoupGalleria fotografica - Audi TT RS Coup
  • Audi TT RS Coupé - anteprima 1
  • Audi TT RS Coupé - anteprima 2
  • Audi TT RS Coupé - anteprima 3
  • Audi TT RS Coupé - anteprima 4
  • Audi TT RS Coupé - anteprima 5
  • Audi TT RS Coupé - anteprima 6

Scegli Versione

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Novità , Audi


Top