dalla Home

Eventi

pubblicato il 6 maggio 2010

Jaguar alla Mille Miglia 2010

XK120, C-Type e D-Type alla "Freccia Rossa" per i 75 anni della Casa di Coventry

Jaguar alla Mille Miglia 2010

27 giaguari d'annata parteciperanno la Mille Miglia 2010 per celebrare come si deve i 75 anni di Jaguar. Alla "Freccia Rossa" prenderà parte una folta squadra di Jaguar XK120, C-Type e D-Type supportate da Jaguar Cars e dal Jaguar Heritage Trust, le stesse vetture protagoniste negli anni '50 della "corsa più bella del mondo" in cui un giovane Stirling Moss esordì nel 1950 al volante di una XK120. Alla guida di una delle C-Type iscritte quest'anno ci sarà anche l'AD Mike O'Driscoll. Tra le sei vetture iscritte come team ufficiale di Jaguar Cars, ce ne sono tre che hanno una storia particolarmente importante ed appartengono alla collezione dello Jaguar Heritage
Trust.

JAGUAR XK120 OPEN TWO-SEATER (targa NUB 120) 1950
Come la XK120 del 1950 targata NUB 120 che è stata la XK120 che ha collezionato il maggior numero di successi nelle competizioni. La vettura apparteneva a Ian Appleyard, con la quale gareggiò insieme a sua moglie Patricia (figlia di Sir William Lyons) nelle vesti di navigatore. Dopo un secondo posto ottenuto nella sua prima gara, il Rally dei Tulipani del 1950 in Olanda, Appleyard conquistò una serie impressionante di vittorie tra cui il Rally delle Alpi nel 1950 e 1951, il Rally RAC e di nuovo il Rally dei Tulipani nel 1951. Nonostante la vettura avesse mancato la vittoria nel Rally delle Alpi del 1952, la terza partecipazione consecutiva senza aver riportato alcuna penalità le valse la vittoria della prima Gold Cup.

JAGUAR C-TYPE (targa NDU 289) 1953
Con la sua splendida carrozzeria in alluminio, la Jaguar C-Type NDU 289 del 1953 fu la protagonista della prima vittoria Jaguar alla 24 Ore di Le Mans nel 1951. Due anni più tardi, le tre vetture ufficiali si classificarono al primo, secondo e quarto posto, con la vettura vincitrice guidata da Rolt e Hamilton fu la prima auto di sempre ad aver ottenuto una media di oltre 100 km/h. La NDU 289, una delle 43 C-type venduta ai privati, era una vettura di produzione di serie costruita nel 1953. Partecipò alla Mille Miglia del 1953 guidata dal suo proprietario, il pilota italiano Mario Tadini.

JAGUAR D-TYPE 'LONG NOSE' (targa 393 RW) 1956
E' una delle migliori D-type conservate con le sue caratteristiche originali ed è stata la penultima D-type prodotta da Jaguar, costruita nel marzo 1956 per il team corse ufficiale . Quello stesso anno vinse la 12 ore di Reims, guidata da Duncan Hamilton e Ivor Bueb, mentre nella 24 Ore di Le Mans alcuni problemi non le consentirono di andare oltre il sesto posto (dietro i vincitori Flockhart e Sanderson con una D-type del team Ecurie Ecosse). Sebbene Jaguar si ritirasse dalle competizioni alla fine di quello stesso anno, l'auto continuò a gareggiare negli USA con il team Cunningham/Momo, giungendo terza nella 12 Ore di Sebring nel 1957.

Autore:

Tag: Eventi , Jaguar , mille miglia


Top