dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 4 maggio 2010

Benzina oltre 1,44 euro e Diesel a 1,29 euro

I prezzi continuano a salire

Benzina oltre 1,44 euro e Diesel a 1,29 euro

Non si fermano più i prezzi dei carburanti. Oggi Api/Ip, Erg e Tamoil hanno ritoccato all'insù i listini, proseguendo quel giro di rialzi avviato da Agip. Secondo le rilevazioni fatte dal quotidiano delle fonti di energia Staffetta Quotidiana, l'Api, della famiglia Brachetti Peretti, ha aumentato di 0,3 centesimi il prezzo della benzina portandolo a 1,441 euro/litro, mentre per il gasolio l'aumento è di 0,8 centesimi, cioè un litro oggi costa 1,289 euro.

Erg ha alzato i prezzi di 0,5 centesimi su entrambi i carburanti: un litro di benzina costa 1,438 euro, uno di gasolio 1,284 euro. Anche Tamoil ha aumentato i listini di 0,5 centesimi e, secondo il Codacons, con questi rialzi i consumatori pagano almeno 10 euro in più per ogni pieno di carburante rispetto allo scorso anno. "Si tratta dell'ennesima dimostrazione del fatto che il Governo deve intervenire subito con misure immediatamente efficaci (benza cartelloni, prezzi trasparenti, sterilizzazione dell'Iva) - ha detto il presidente del Codacons Marco Donzelli - e non con un protocollo d'intesa che per lo stesso Governo avrà effetto tra anni, ma che per molti sarà addirittura controproducente, visto che invece di liberalizzare il settore prevede prezzi fissi per 7 giorni, facilitando così eventuali accordi collusivi tra le compagnie".

"La situazione dei carburanti sta diventando fuori controllo", per Adusbef e Federconsumatori secondo cui da gennaio ad oggi "le ricadute per gli automobilisti a causa dei continui rincari ammontano a ben 288 euro tra costi diretti ed indiretti". Ma, proseguono, "facendo lo stesso conteggio su base annua, l'ammontare dei rincari per costi diretti e indiretti, raggiunge un totale di 469 euro in piu' per ogni automobilista".

Autore:

Tag: Mercato , carburanti


Top