dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 maggio 2010

E' via Internet che si vende l'usato

Secondo AutoScout24 Italia sempre più concessionari usano la rete

E' via Internet che si vende l'usato

In questo momento di sofferenza per il mercato dell'auto, ancora in calo dopo i difficili mesi trascorsi, è Internet a dimostrarsi ancora il canale che vende meglio l'usato. Sempre più concessionari lo utilizzano ed ogni mese più di 6.500 dealer, usano AutoScout24, dando la possibilità agli oltre 3 milioni di utenti interessati all'acquisto di trovare l'auto che cercano tra i 250.000 veicoli del database. E' dunque la rete il canale chiave per valorizzare e vendere lo stock, cioé le giacenze invendute che riempiono i piazzali dei concessionari.

I dati di aprile, infatti, hanno rispettato le anticipazioni e visto una marcata riduzione dei volumi di vendita del nuovo (-15,65%), mentre dall'altro lato c'è stata una decisa ripresa del mercato dell'usato, che ha registrato in aprile un +8,30%. "In questi primi mesi del 2010 il mercato dell'usato sembra essere anticiclico rispetto a quello del nuovo. Dopo i cali di gennaio e febbraio ed un +3% in marzo, AutoScout24 aveva ipotizzato che il trend positivo continuasse nel mese di aprile, e i dati ci danno ragione", ha detto Vincenzo Bozzo, Country Manager AutoScout24 Italia, sito internet leader in Italia e in Europa per la compravendita di auto.

"In molti paesi europei, a differenza dell'Italia, il mercato dell'usato è quantitativamente più importante rispetto al mercato delle auto nuove. In Gran Bretagna, ad esempio, il rapporto tra usato e nuovo è di 3 a 1; in altre parole, per ogni auto nuova immatricolata se ne vendono tre di usate. In Italia, invece, il rapporto è quasi paritario. I margini di crescita dell'usato sono amplissimi per i dealer, che dovrebbero dunque attrezzarsi per sfruttare questa opportunità", ha ricordato Bozzo.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top