dalla Home

Motorsport

pubblicato il 3 maggio 2010

Formula 1: nel 2011 si torna al KERS

Jean Todt vuole monoposto ibride dal prossimo anno

Formula 1: nel 2011 si torna al KERS

Nel corso della scorsa settimana, quando il responsabile tecnico della FIA per i propulsori ed elettronica Gilles Simon ha incontrato a Parigi i Costruttori, è stato deciso che la Formula 1 tornerà al KERS nel 2011.

L'ibrido nella massima serie è infatti fortemente spinto dal presidente della Federazione Jean Todt che nonostante il fallimento dello scorso anno pensa che si possano ridurre i consumi e le emissioni anche in F.1 e dimostrare che si possono fare scelte eco-compatibili anche nella categoria cherappresenta l'apice della ricerca tecnologica.

Nei prossimi giorni sarà essere definito in quale modo si potrà usare il KERS nel 2011: l'anno scorso era possibile utilizzare un overboost di potenza di circa 80 CV per un periodo di circa 6" 6 al giro. I tecnici stanno discutendo quale dovrà essere la potenza dell'anno prossimo, in modo da non compromettere l'affidabilità dei propulsori che rimarranno V8 2.4 litri fino alla fine del 2012, quando entreranno in scena i nuovi 4 cilindri da 1.5 litri di cilindrata, dotati di doppio turbo Kers ed iniezione diretta.

Renault e Magneti Marelli si sono dichiarate disponibili a fornire i loro sistemi a tutte le squadre che ne faranno richiesta, mentre la Ferrari per ora è intenzionata a servire solo i team clienti che adottano i suoi motori. La Williams ha già dichiarato che intende sfruttare l'Hybrid Williams che con successo è stato sviluppato sulla Porsche 911 GT3 R Hybrid.

L'idea iniziale della FIA era di imporre un sistema unico per tutti, ma le Case ritengono invece che il recupero di energia sia un tema tecnico importante per il futuro, per cui è passato il concetto che il sistema dovrà essere venduto con un limite di costo: si parla di una cifra di un milione di euro.

Autore: Redazione

Tag: Motorsport , formula 1 , auto ibride


Top