dalla Home

Mercato

pubblicato il 28 aprile 2010

Pininfarina al Salone di Pechino 2010

Sulle vetture cinesi di successo la firma del designer italiano

Pininfarina al Salone di Pechino 2010
Galleria fotografica - Pininfarina al Salone di Pechino 2010Galleria fotografica - Pininfarina al Salone di Pechino 2010
  • Pininfarina al Salone di Pechino 2010 - anteprima 1
  • Pininfarina al Salone di Pechino 2010 - anteprima 2
  • Pininfarina al Salone di Pechino 2010 - anteprima 3
  • Pininfarina al Salone di Pechino 2010 - anteprima 4
  • Pininfarina al Salone di Pechino 2010 - anteprima 5

Anche Pininfarina è presente al Salone di Pechino 2010 con i modelli disegnati per i marchi cinesi Brilliance, Chery, JAC. Sono in totale sette le novità che il designer piemontese ha portato in Cina, dove è presente da anni.

Alla rassegna orientale sono state presentate la Brilliance Junjie restyling, disegnata ed ingegnerizzata da Pininfarina nelle versioni berlina e station wagon. Col marchio Chery è presente la A3 2 e 3 volumi, mentre per JAC (con cui Pinifarina collabora dal 2005) sono stati realizzati il multispazio B-MPV e la berlina B-Class lanciata sul finire dello scorso anno. Stile e sviluppo ingegneristico sempre "Made in Italy" anche per la berlina JAC A108 Tojoy.

"Pininfarina è stata la prima azienda italiana a fornire, già dal 1996, servizi di stile ed ingegneria ai costruttori automobilistici cinesi - ha commentato all'aprtura l'AD di Pininfarina Silvio Pietro Angori -. La nostra ventennale presenza in Cina, con un ufficio stabilito a Pechino dagli anni Novanta, ha contribuito a sviluppare vetture di grande successo nel primo mercato al mondo e che è destinato a crescere ulteriormente nei prossimi cinque anni. Il business con i costruttori cinesi, che già rappresenta una quota significativa del fatturato Pininfarina, crescerà ancora di più nei prossimi anni con l'incremento delle attività nei settori del design (stile e ingegneria) e dell'ecomobilità. I sette modelli esposti al Salone di Pechino sono la testimonianza più concreta della capacità di penetrazione della Società nell'importante e dinamico mercato asiatico".

Autore:

Tag: Mercato , auto cinesi , pechino , cina


Top