dalla Home

Mercato

pubblicato il 22 aprile 2010

Fiat Group: 51 novità in 5 anni

Circa i 2/3 saranno di FGA, ma Marchionne non vuole dire tutto...

Fiat Group: 51 novità in 5 anni
Galleria fotografica - Piano Strategico 2010-2014: Ferrari e MaseratiGalleria fotografica - Piano Strategico 2010-2014: Ferrari e Maserati
  • Piano Strategico 2010-2014: Ferrari e Maserati - anteprima 1
  • Piano Strategico 2010-2014: Ferrari e Maserati - anteprima 2
  • Piano Strategico 2010-2014: Ferrari e Maserati - anteprima 3
  • Piano Strategico 2010-2014: Ferrari e Maserati - anteprima 4
  • Piano Strategico 2010-2014: Ferrari e Maserati - anteprima 5
  • Piano Strategico 2010-2014: Ferrari e Maserati - anteprima 6

La rinascita di Alfa Romeo. La trasformazione di Lancia in un marchio con gamma completa. La totale sinergia tra il Gruppo Fiat e Chrysler. E' su questo che si basa il Piano Strategico Fiat 2010-2014, di cui però Sergio Marchionne, amministratore delegato, non ha detto tutto "al fine di non rivelare troppo presto i nostri progetti ai nostri competitor, di proposito non siamo scesi nel dettaglio - ha detto, riferendosi in particolare del mercato Brasiliano - dove sono programmati importanti lanci di nuovi prodotti".

Ad ogni modo, "il piano prodotto rappresenta un significativo impegno ad investire per assicurare alla nostra clientela scelta, qualità e tecnologia d'avanguardia", ha detto Sergio Marchionne, che ha così descritto agli investitori e alla stampa l'offensiva prodotto del Lingotto decisa per i prossimi 5 anni. Insieme Fiat e Chrysler saranno in grado di produrre 6 milioni di veicoli entro il 2014 e questo gli permetterà di essere un "player competitivo globale nel settore auto".

E se al mercato europeo serviranno almeno 4 anni perché la domanda torni a livelli di normalità, simili al 2007, la Fiat si è posta l'obiettivo di vendere per quella data (2014) ben 2.150.000 unità, ovvero il 64% in più del 2009. Per riuscirci il Gruppo Fiat, che prevede un ulteriore sviluppo dei segmenti mini e small (che insieme rappresentano più di un terzo del mercato) ha deciso:

ABARTH: "UN'IMMAGINE PIU' FORTE"
Il refresh della 500 e 500C è fissato al 2012, mentre per Punto Evo bisognerà aspettare il 2013.
OBIETTIVO VOLUMI DI VENDITA 2014: N.D.

ALFA ROMEO: 7 NUOVI MODELLI, 2 RESTYLING
I futuri modelli FGA e Chrysler si baseranno sulla Giulietta, di cui è già previsto un refresh nel 2014, quando debutterà negli USA. Nel 2012 debutteranno due modelli Large: la Giulia berlina e station wagon, inizialmente affiancate alla 159. La nuova Giulia verrà venduta anche in Canada, Messico e USA. Alfa si espanderà anche nel segmento dei SUV (con due modelli) prodotti da Chrysler e commercializzati anche in America. Per la gamma small, la MiTo subirà un refresh nel 2012 e l'anno dopo sarà affiancata dalla versione 5 porte (anche per gli USA). La gamma sarà completata con la nuova Spider su base Chrysler.
OBIETTIVO VOLUMI DI VENDITA 2014: 350.000 unità

FERRARI: UNA NUOVA ENZO NEL 2012
Fino al 2014 la parola d'ordine sarà "differenziazione", in modo da allargare la base di clienti non verso il basso come tutti gli altri costruttori, ma... verso l'alto. Ciò avverrà al ritmo di un nuovo modello all'anno ed un ciclo di vita che dovrà durare al massimo quattro anni a cui seguiranno altri quattro anni dello stesso modello in versione profondamente aggiornata.
OBIETTIVO VOLUMI DI VENDITA 2014: N.D.

FIAT: 10 NOVITA' E 6 AGGIORNAMENTI
La presenza nei segmenti mini e small verrà rafforzata dall'introduzione di un nuovo modello per ciascun segmento: una nuova citycar nel 2013 ed un modello entry-level segmento B nel 2012 (da esportare anche in America). L'anno prossimo ci sarà il lancio della nuova Panda, che servirà al Gruppo torinese per rimanere leader nel segmento mini in Europa. Il refresh di questo modello è stato inoltre già fissato al 2014. La 500 e la 500C saranno invece sottoposte a refresh nel 2012. La Punto Evo sarà iinvece sostituita da una versione completamente nuova nel 2013. Nel segmento Compact MPV, sono previsti due nuovi modelli per il 2012, un 5 posti ed un 7 posti che arriverà negli USA (vd. 500 Giardiniera). La presenza di Fiat nel segmento Compact verrà anche rafforzata dall'arrivo di una nuova berlina (destinata anche all'America) e di un altro modello (2012 e 2013).
Quest'anno vi sarà il "phase out" produttivo di Croma, Multipla e Ulisse, che - dice Marchionne - "lasceranno spazio ad altri marchi del Gruppo al fine di competere nei segmenti delle grandi berline e MPV". Circa i SUV, la Sedici continuerà a far parte del portafoglio prodotti fino al 2011, quando verrà sostituito da un SUV di maggiori dimensioni nato con Chrysler (piattaforma Dodge Journey) e che verrà prodotto in America. Infine, a gennaio verrà lanciato il nuovo Doblò e nel 2012 ci sarà il refresh di Qubo.
OBIETTIVO VOLUMI DI VENDITA 2014: + 20% al 2009 (circa 1.100.000 di unità in più).

JEEP: 3 NUOVI MODELLI E 3 REFRESH
Il nuovo Grand Cherokee verrà lanciato nel 2010 ed il futuro Cherokee ed un nuovo Suv del segmento D nel 2013.
OBIETTIVO VOLUMI DI VENDITA 2014: 125.000 unità.

LANCIA: 8 NOVITA', 6 SU BASE CHRYSLER
La gamma prodotto - incentrata su modelli medio/grandi - sarà completamente integrata con Chrysler. Delle 8 novità previste, 6 sono su base Chrysler. L'anno prossimo arriverà la nuova Ypsilon, ma a 5 porte e "molto spaziosa". Dal 2012 Lancia disporrà di due novità "compatte" (berlina e altro modello), entrambe prodotte da Chrysler.
CHRYSLER: dall'anno prossimo saranno disponibili la 300C, il Grand Voyager e un grande MPV. Nel 2013 arriveranno una nuova berlina (per gli USA) e un nuovo Crossover (per l'Europa).
OBIETTIVO VOLUMI DI VENDITA 2014: 295.000 unità.

MASERATI: CONTRO LE TEDESCHE?
Per Maserati si parla di allargare la gamma: se il segmento H è presidiato ottimamente da GranTurismo e GranCabrio, nel segmento G si pensa ad una nuova versione della Quattroporte "con uno stile completamente nuovo" per il prossimo anno. Ma il vero colpo grosso sarebbe quello di "sconfinare" nel segmento E premium, da sempre riservato al trio Audi-BMW-Mercedes. Nei progetti modenesi c'è infatti una "baby Quattroporte" di prezzo compreso fra i 55.000 e i 70.000 euro da sviluppare insieme a Chrysler.
OBIETTIVO VOLUMI DI VENDITA 2014: aumentare la quota di mercato dal 3% all'8%.

Galleria fotografica - Piano Strategico 2010-2014: i prodotti FGAGalleria fotografica - Piano Strategico 2010-2014: i prodotti FGA
  • Piano Strategico 2010-2014: i prodotti FGA - anteprima 1
  • Piano Strategico 2010-2014: i prodotti FGA - anteprima 2
  • Piano Strategico 2010-2014: i prodotti FGA - anteprima 3
  • Piano Strategico 2010-2014: i prodotti FGA - anteprima 4
  • Piano Strategico 2010-2014: i prodotti FGA - anteprima 5
  • Piano Strategico 2010-2014: i prodotti FGA - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Fiat


Top