dalla Home

Eventi

pubblicato il 21 aprile 2010

"Fiat Day", il futuro del Lingotto si decide oggi

Dalle 12:00 seguite l'evento in diretta su OmniAuto.it

"Fiat Day", il futuro del Lingotto si decide oggi

E' il giorno più importante dell'anno per Fiat, tanto che è stato definito dalla stampa di tutto il mondo il "Fiat Day". Con la nomina di John Elkann a presidente di Fiat Group per il Lingotto si apre una nuova fase che seguirà la "road map" che oggi verrà annunciata a Torino da Sergio Marchionne.

Cosa riserverà il piano industriale 2010-2014? Sarà più o meno com'è stato anticipato nei mesi scorsi o ci saranno novità sostanziose? Di sicuro oggi si diraderà la nebbia sul futuro dei marchi italiani - Alfa Romeo, Abarth, Ferrari, Fiat, Iveco, Lancia, Maserati - ma anche oltreoceano gli occhi saranno puntati su Torino dove è stato deciso che direzione prenderanno quelli dei "parenti americani" di Chrysler Group: Chrysler, Dodge, Jeep e Ram. Le indiscrezioni dicono che l'obiettivo dei prossimi 5 anni è arrivare a 5,4 milioni di auto equamente suddivise fra Fiat Group e Chrysler Group attraverso la condivisione di esperienze, tecnologie e stabilimenti.

L'evento di oggi è dunque un passaggio fondamentale per molti: per il mondo della finanza, che attende i risultati del primo trimestre 2010 ed è ansioso di conoscere se e quando ci sarà lo "spin-off"; per il mondo del lavoro, dal momento che il baricentro della produzione di Fiat si sposterà sempre più fuori dall'Italia; per il mondo politico, se è vero che l'abbandono della poltrona di presidente per Luca Cordero di Montezemolo potrebbe essere il primo passo verso la discesa in politica. E poi c'è il mondo dello sport, che non riesce ad immaginare una Ferrari senza di lui al comando.

Rimanete sintonizzati su OmniAuto.it: noi ci saremo in diretta "no stop" con la nostra inviata Eleonora Lilli che a partire dalle ore 12:00 ci aggiornerà da Torino su tutti i retroscena, le dichiarazioni e le fasi salienti del "Fiat Day".

Autore:

Tag: Eventi , Fiat


Top