dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 aprile 2010

E' scomparso Adalberto Carello, signore dei fanali

Fece dell'azienda di famiglia un colosso mondiale e un'icona dei rally

E' scomparso Adalberto Carello, signore dei fanali
Galleria fotografica - Carello e i rallyGalleria fotografica - Carello e i rally
  • Abarth131 - anteprima 1
  • Abarth 131 - anteprima 2
  • Lancia Stratos - anteprima 3
  • Lancia Stratos - anteprima 4
  • Lancia Fulvia HF Coupé 1.6 Gruppo 4 - anteprima 5

Se n'è andato a 92 anni Adalberto Carello, storico presidente dell'azienda di famiglia nata nel 1876 per produrre lampade per carrozze e con l'arrivo dell'automobile trasformatasi in una delle più importanti realtà mondiali nell'illuminazione delle vetture. Dopo la laurea in giurisprudenza Carello si occupò soprattutto del settore commerciale, di cui divenne direttore, e nel 1977 venne nominato vicepresidente della società per poi assumere la presidenza nel 1983.

Negli suoi anni la Carello SpA, guidata insieme al fratello Piero, aveva conosciuto un'espansione fortissima, arrivando ad impiegare fino a 2.000 dipendenti nello stabilimento torinese di corso Unione Sovietica a Torino e diventando famosa soprattutto con i fari speciali, come i "Megalux" per vetture da rally, per le italiane iridate Lancia Stratos e Abarth 131.

Nel 1985 la Carello superò i 105 miliardi di lire di fatturato, con un business che da Torino si era ampliato fino agli Stati Uniti con le forniture per Ford e General Motors. Il 2 giugno 1986 Adalberto Carello venne nominato Cavaliere del Lavoro e due anni dopo, nel 1988, lasciava la carica di presidente: la Fausto Carello veniva acquisita da Magneti Marelli. Con gli anni scese l'oblio su un marchio reso celebre dalle vittorie sugli sterrati, ma che ha dato all'automobile innovazioni importanti: della Carello è il primo faro elettrico prodotto in Europa nel 1912; nel 1957 Carello introduce il primo riflettore asimmetrico; nel 1962 la prima applicazione automobilistica della lampada alogena e nel 1964 il primo fendinebbia alogeno.

Autore:

Tag: Attualità , rally , VIP


Top