dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 21 aprile 2010

RC Auto: chi assicura se stesso?

Coperto solo il 6% dei conducenti, principali vittime degli incidenti stradali

RC Auto: chi assicura se stesso?

La parola "RC Auto" si sente pronunciare spesso in questo periodo, soprattutto per colpa dell'aumento delle tariffe, ma in quanti ne conoscono veramente le caratteristiche? Ad esempio, quanti sanno che l'unico occupante della macchina a non essere coperto da questa polizza è proprio il conducente? A dare la risposta è Assicurazione.it che sottolinea come nel corso di un incidente il conducente che subisce un infortunio rischia di rimanere "beffato", perché "questo non gli viene indennizzato se è stato lui a causare il sinistro", come ha spiegato Alberto Genovese, CEO di Assicurazione.it. Per tutelarsi, infatti, serve la copertura aggiuntiva detta proprio "infortunio conducente", ma a sottoscriverla è appena il 5,8% degli automobilisti italiani. Un dato piuttosto basso se si considera che, secondo rilevazioni ufficiali, il 69,2% dei feriti negli incidenti stradali sono proprio i conducenti.

Il comparatore online, grazie agli oltre 140.000 preventivi che vengono fatti ogni mese sul sito, è riuscito a mappare anche dove e su quali tipi di conducente questa garanzia ha più o meno presa. Le categorie professionali che tengono maggiormente a tutelarsi in caso di incidente sono i dirigenti (7,63%), seguiti dagli insegnanti (6,99%) e dagli impiegati (6,94%). Ultimi gli studenti (2,85%). A sottoscrivere il maggior numero di polizze per l'infortunio conducenti sono state le donne (quasi 7%) e, con una percentuale quasi doppia rispetto alla media nazionale, i lombardi (10,60%), seguiti dagli automobilisti dell'Emilia Romagna (7,49%) e da quelli piemontesi (7,01%). I meno attenti a tutelarsi in questo senso sono risultati, e di gran lunga, i campani: appena l'1,44%. Di poco superiore il dato di Puglia (1,87%) e Sicilia (2,61%).

Di seguito le percentuali di assicurati per l'infortunio conducente nelle diverse regioni d'Italia:

Lombardia, 10,60%
Emilia Romagna, 7,49%
Piemonte, 7,01%
Veneto, 7,00%
Lazio, 6,90%
Basilicata, 5,79%
FVG, 5,75%
Liguria, 5,38%
Marche, 4,69%
Sardegna, 4,52%
Trentino Alto Adige, 4,50%
Toscana, 4,50%
Molise, 4,44%
Abruzzo, 4,36%
Umbria, 3,69%
Valle d'Aosta, 3,41%
Calabria, 2,67%
Sicilia, 2,61%
Puglia, 1,87%
Campania, 1,44%

40 voti Sondaggio

Sei assicurato per l’infortunio conducente?

No

  
57%

  
42%

 

Autore:

Tag: Attualità , assicurazioni


Top