dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 19 aprile 2010

Renault: il programma Z.E. in dettaglio

Come Renault si prepara al lancio delle sue auto elettriche

Renault: il programma Z.E. in dettaglio
Galleria fotografica - Renault Kangoo Z.E. Galleria fotografica - Renault Kangoo Z.E.
  • Renault Kangoo Z.E.  - anteprima 1
  • Renault Kangoo Z.E.  - anteprima 2
  • Renault Kangoo Z.E.  - anteprima 3
  • Renault Kangoo Z.E.  - anteprima 4
  • Renault Kangoo Z.E.  - anteprima 5
  • Renault Kangoo Z.E.  - anteprima 6

Con la possibilità di prenotare sul sito web www.renault-ze.com sia la Fluence Z.E. che il Kangoo Express Z.E., si apre ufficialmente l'"era elettrica" di Renault, quella annunciata al Salone di Francoforte 2009 e che insieme agli alleati di Nissan (che puntano sulla Leaf) ha impegnato finora 4 miliardi di euro e un'équipe di ben 2.000 persone, 1.000 di Renault e 1.000 di Nissan. Un investimento che potrebbe essere ripagato nel 2020, quando "i veicoli elettrici rappresenteranno il 10% del mercato mondiale", si augura il Gruppo franco-giapponese.

STRATEGIA GLOBALE
Fare una vettura elettrica non è tecnicamente più difficile di una vettura a motore termico. Anzi, si potrebbe dire che l'automobile è nata elettrica per poi convertirsi al petrolio. Un cambiamento di questa portata richiede però di rendere possibile tutte quelle operazioni oggi legate all'automobile come'è attualmente, dall'acquisto (ad un prezzo ragionevole) al rifornimento alla manutenzione. L'Alleanza Nissan-Renault ha iniziato nel 2008 una collaborazione con governi, amministrazioni ed enti locali, società energetiche ed altri partner, che si sono impegnati a fare la loro parte per preparare i mercati e le infrastrutture ad una commercializzazione di massa dei veicoli elettrici fin dal 2011. Sono oltre 50 accordi sottoscritti in ogni parte del mondo: Giappone, USA, Australia, Messico, Cina, Brasile, Israele, Nuova Zelanda, Canada e, naturalmente, Europa.

IN ITALIA SI PARTE DALLA LOMBARDIA
La Francia con il piano Borloo (75.000 colonnine di ricarica sulla rete stradale e l'introduzione del "diritto alla presa di corrente" per chi abita nei condomini), la Spagna, l' Inghilterra, l' Irlanda sono al momento alcuni dei principali paesi europei con le politiche più avanzate in fatto di "elettrificazione" dei trasporti, ma il programma di Renault per la diffusione delle vetture elettriche prevede in prima battuta l'avvio di progetti pilota anche in Germania e insieme alla utility A2A in Italia, dove le Renault elettriche (60 esemplari) arriveranno prima di tutto a Milano e Brescia e verranno cedute in leasing a un canone mensile di 600 euro.

COME SI FA RIFORNIMENTO?
Gli accordi sopra menzionati servono innanzitutto ad avviare una prima rete di "distributori" pubblici e a domicilio. Sulla Fluence Z.E. le batterie possono essere ricaricate su una presa domestica 220V 10A o 16 A, in un tempo compreso tra 6 e 8 ore, dunque durante la giornata di lavoro o a casa sfruttando le tariffe agevolate proposte in alcuni Paesi. Dal 2012 si prevede che arrivino anche le colonnine ad alta tensione, da 400V 32 A, che consentiranno la ricarica in 30 minuti circa, ma la proposta più interessante è il sistema di sostituzione della batteria Quickdrop ideato da Better Place: nelle stazioni dedicate, simili agli odierni distributori di carburante, si impiegheranno circa 3 minuti. Il video in fondo illustra l'idea meglio di qualunque parola.

LA FUTURA GAMMA Z.E.
Approntate Fluence Z.E. e Kangoo Express Z.E., sono in programma altre due vetture, che saranno molti simili ai concept Twizy Z.E. Concept e Zoe Z.E. Concept, queste ultime rispettivamente una city car ed una coupé. Renault produrrà a partire dal 2011 i suoi primi quattro veicoli a Z. E. in quattro stabilimenti diversi e vicini ai principali mercati di riferimento: in Francia, la Zoe nel sito di Flins, nella regione di Parigi, e le versioni elettriche di Kangoo Express a Maubeuge. La futura Twizy a Valladolid, in Spagna, mentre le Fluence elettriche saranno prodotte a Bursa, in Turchia. Per parlare di volumi è ancora presto, ma intanto l'israeliana Better Place si è impegnata a fornire, entro il 2016, un volume di 100.000 Fluence fra Israele e in Danimarca.

IL BUSINESS BATTERIE
Il triangolo formato da Renault, Nissan e Daimler con la recente alleanza ha le potenzialità per aprire un business enorme, se non con le elettriche ma anche con le vetture ibride. Nella cooperazione tecnologica fra i tre gruppi sarà fondamentale il ruolo della AESC, la joint venture fra Nissan e NEC che inizialmente fornirà le batterie che arriveranno dunque dal Giappone. Ma la produzione di accumulatori diventerà una delle attività "core business" dell'Alleanza Renault-Nissan, che produrranno batterie agli ioni di litio in tre continenti, America, Asia ed Europa, precisamente a Flins (Francia), Sunderland (Inghilterra), Cacia (Portogallo), Smyrna (Tennessee, USA), Zama (Giappone). Obiettivo: 475.000 batterie all'anno nel lungo termine.

Galleria fotografica - Renault Fluence Z.E. Galleria fotografica - Renault Fluence Z.E.
  • Renault Fluence Z.E.  - anteprima 1
  • Renault Fluence Z.E.  - anteprima 2
  • Renault Fluence Z.E.  - anteprima 3
  • Renault Fluence Z.E.  - anteprima 4
  • Renault Fluence Z.E.  - anteprima 5
  • Renault Fluence Z.E.  - anteprima 6
Galleria fotografica - Renault Zoe Z.E. ConceptGalleria fotografica - Renault Zoe Z.E. Concept
  • Renault Zoe Z.E. Concept - anteprima 1
  • Renault Zoe Z.E. Concept - anteprima 2
  • Renault Zoe Z.E. Concept - anteprima 3
  • Renault Zoe Z.E. Concept - anteprima 4
  • Renault Zoe Z.E. Concept - anteprima 5
  • Renault Zoe Z.E. Concept - anteprima 6
Galleria fotografica - Renault Twizy Z.E. ConceptGalleria fotografica - Renault Twizy Z.E. Concept
  • Renault Twizy Z.E. Concept - anteprima 1
  • Renault Twizy Z.E. Concept - anteprima 2
  • Renault Twizy Z.E. Concept - anteprima 3
  • Renault Twizy Z.E. Concept - anteprima 4
  • Renault Twizy Z.E. Concept - anteprima 5
  • Renault Twizy Z.E. Concept - anteprima 6
Galleria fotografica - Nissan LeafGalleria fotografica - Nissan Leaf
  • Nissan Leaf - anteprima 1
  • Nissan Leaf - anteprima 2
  • Nissan Leaf - anteprima 3
  • Nissan Leaf - anteprima 4
  • Nissan Leaf - anteprima 5
  • Nissan Leaf - anteprima 6

Quickdrop by Better Place

Il sistema di sostituzione rapida delle batterie per auto elettriche di Better Place

Autore:

Tag: Mercato , Renault , mobilità sostenibile , auto elettrica


Top