dalla Home

Mercato

pubblicato il 14 aprile 2010

Tre auto elettriche in arrivo dalla Russia

A credere nel progetto è il miliardario Mikhail Prokhorov che investirà 150 mln di euro

Tre auto elettriche in arrivo dalla Russia

Anche la Russia avrà la sua auto elettrica. A credere nel progetto è Mikhail Prokhorov, il secondo uomo più ricco della Russia, propietario di un impero che va dalle miniere d'oro alle squadre di basket. Prokhorov, presidente dell'Onexim Group, investirà 150 milini di euro per lanciare la joint venture con la russa Yarovit che assemblerà tre auto elettriche da presentare, sotto forma di prototipo, a Dicembre. L'obiettivo a medio termine è quello di commercializzare una vettura, inizialmente alimentata a benzina e metano e poi completamente elettrica, che abbia un prezzo non superiore ai 9.500 euro circa.

Il Premier, Vladimir Putin, ha già espresso il suo consenso all'iniziativa, nell'ottica di una graduale indipendenza delle fonti energetiche tradizionali. C'è tuttavia molto scetticismo circa la riuscita di questo ambizioso piano. Andrey Rozhkov, analista presso la IFC Metropol, non ne vede una reale applicazione, perché "la Russia non è pronta a supportare una rete di distribuzione di energia elettrica così capillare da favorire la diffusione dell'energia elettrica". C'è poi da considerare la sicurezza stradale. Molti cittadini, secondo lo stesso specialista, difficilmente compreranno un'auto così economica e "leggera", dal punto di vista della carrozzeria, visto l'elevato numero di incidenti stradali registrato nel Paese.

Autore:

Tag: Mercato , auto elettrica


Top