dalla Home

Mercato

pubblicato il 13 aprile 2010

Alfa Romeo Giulietta: grandi ambizioni

Presentata a Balocco "la migliore Alfa di sempre"

Alfa Romeo Giulietta: grandi ambizioni
Galleria fotografica - Nuova Alfa Romeo GiuliettaGalleria fotografica - Nuova Alfa Romeo Giulietta
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 1
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 2
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 3
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 4
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 5
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 6

L' Alfa Romeo Giulietta vuole essere "il nuovo riferimento nel segmento delle compatte". A dirlo è Harald J. Wester, amministratore delegato di Alfa Romeo Automobiles, nel corso del lancio ufficiale della Giulietta avvenuto a Balocco (VC). Sulla pista dove è stata sviluppata e testata la nuova nata del Biscione, l'ad conferma l'obiettivo di proporre una nuova architettura Compact che segni un balzo in avanti in fatto di tecnica e sicurezza. Per "vincere con la sua qualità", aggiunge Wester, l'Alfa Romeo Giulietta scommette su di un pianale più rigido del 20% rispetto alla progenitrice Alfa 147, facendo leva sull'utilizzo di componenti innovativi e materiali alto resistenziali.

L' "Alfa delle grandi ambizioni" o, come traspare fra le righe della presentazione, "la migliore Alfa di sempre" ha fra i propri obiettivi anche quello di ottenere le 5 stelle Euro NCAP e di presentarsi sul mercato europeo come una delle compatte più sicure e confortevoli, con gradienti di rollio fra i più contenuti della categoria. Il lavoro svolto sullo sterzo, sull'assetto e sull'handling generale della nuova 5 porte punta a fare della Giulietta "una delle vetture più divertenti e sicure dell'intero mercato", aggiungendo spaziosità e comfort alla tradizione sportiva di Alfa Romeo.

Pur rimanendo abbottonato in merito alle future scelte strategico/produttive del Marchio, almeno fino all'attesa presentazione del piano industriale Fiat del 21 aprile, il CEO Alfa Romeo ha comunque anticipato il proposito di acquisire una nuova clientela nel segmento C, che dalle categorie inferiori e da quelle superiori si affaccia al nuovo mondo di Alfa Giulietta. L'offerta di appetibili vantaggi e il mantenimento di parametri qualitativi elevati dovrebbe garantire all'Alfa Romeo Giulietta un inedito grado di "conquista" trasversale.

In poche battute Wester ha anche definito l'ipotesi di una Giulietta ibrida come "non prioritaria" e non del tutto convincente, ribadendo come lo sviluppo di modelli bi-fuel GPL e metano abbia la precedenza. Con una stima decisamente cauta, ma verosimilmente ispirata dal taglio degli incentivi statali, sono state annunciate in 120.000 esemplari le vendite Alfa Romeo previste per il 2010. Questo totale, solo leggermente superiore ai 110.000 pezzi del 2009 e i 102.000 del 2008, oltre a testimoniare l'ormai cronica difficoltà del marchio a raggiungere grandi volumi di vendita, rispecchia la fiducia della Casa italiana nel successo della Giulietta e nella conferma delle buone performance di MiTo.

Scheda Versione

Alfa Romeo Giulietta
Nome
Giulietta
Anno
2010 - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Mercato , Alfa Romeo , auto italiane


Top