dalla Home

Curiosità

pubblicato il 13 aprile 2010

MINI E Race

L'elettrica inglese in veste sportiva gira al Nürburgring in 9'51"45

MINI E Race
Galleria fotografica - MINI E RaceGalleria fotografica - MINI E Race
  • MINI E Race - anteprima 1
  • MINI E Race - anteprima 2
  • MINI E Race - anteprima 3
  • MINI E Race - anteprima 4
  • MINI E Race - anteprima 5
  • MINI E Race - anteprima 6

La curiosa sfida affrontata dal Gruppo BMW, quella di far girare sullo storico tracciato del Nürburgring e una vettura elettrica in allestimento corsa, ha avuto come primo risultato la nascita di una speciale MINI E Race con specifiche da corsa che ha coperto i 20,8 km del Nordschleife in 9'51"45, alla media di circa 126 km/h. L'insolita impresa, voluta e organizzata da Peter Krams, Project Manager di BMW AG, è stata pensata per dimostrare le capacità dinamiche di una vettura come la MINI E, nata per le emissioni zero e in grado di scendere in pista.

Al volante della MINI E Race lungo il tortuoso circuito del vecchio Nürburgring c'era Thomas Jäger, ex pilota del DTM che si è dichiarato favorevolmente colpito dalla potenza e dalla riserva di coppia impressa alla MINI dal silenzioso motore elettrico. La realizzazione della MINI E Race, versione alleggerita e assettata della già nota vettura elettrica che da meno di un anno è impegnata in un programma di sperimentazione su strada. Rispetto a quest'ultima, la Race ha un peso ridotto da 1.465 a 1.240 kg e un assetto ribassato di 110 mm, grazie all'adozione di molle e ammortizzatori sportivi KW; i parametri di sicurezza per l'utilizzo agonistico sono stati ottenuti con l'aggiunta di un roll-bar integrale a gabbia del peso di 35 kg, aggravio di massa comunque compensato dall'utilizzo di sedili a guscio Recaro Pro Racer (con predisposizione HANS), cinture di sicurezza a 6 punti e volante sportivo da 320 mm di diametro. Il motore elettrico da 204 CV e 225 Nm, è rimasto invariato, a differenza del cambio che ha rapporti più lunghi e della trasmissione che adotta un nuovo differenziale autobloccante meccanico.

Grazie a queste modifiche, all'aggiunta di un diffusore, di un alettone posteriore e all'utilizzo di parti di carrozzeria in fibra di carbonio, le prestazioni della MINI E Race risultano più adatte ad un utilizzo in pista, con una velocità massima di 187 km/h e scatto da fermo fino a 100 km/h in 8,5 secondi. La compatta elettrica a trazione anteriore, pur al momento lontana da un vero e proprio impegno agonistico, vuole così dimostrare come un'accurata cura dimagrante e l'aggiunta dei giusti componenti da competizione possa far convivere rispetto ambientale e carattere sportivo in una stessa vettura.

Mini E Race al Nurburgring

12/4/2010: la MINI E Race percorre il Nurburgring in 9'51"45

Autore:

Tag: Curiosità , Mini , auto elettrica , nurburgring


Top