dalla Home

Curiosità

pubblicato il 31 marzo 2010

McLaren MP4-12C: il configuratore

La supercar inglese si dà alla personalizzazione libera sul web

McLaren MP4-12C: il configuratore
Galleria fotografica - McLaren MP4-12C: il configuratoreGalleria fotografica - McLaren MP4-12C: il configuratore
  • McLaren MP4-12C: il configuratore - anteprima 1
  • McLaren MP4-12C: il configuratore - anteprima 2
  • McLaren MP4-12C: il configuratore - anteprima 3
  • McLaren MP4-12C: il configuratore - anteprima 4
  • McLaren MP4-12C: il configuratore - anteprima 5
  • McLaren MP4-12C: il configuratore - anteprima 6

La McLaren MP4-12C, come le auto "comuni" e come altre supercar di alto lignaggio, si adegua alle necessità della clientela web e propone il proprio configuratore, con il quale i futuri acquirenti e gli appassionati possono crearsi l'auto dei sogni. Attraverso una serie di schermate e menu di utilizzo intuitivo è infatti possibile personalizzare a piacere colori, dotazioni e finiture della nuova supersportiva inglese. Anche senza registrarsi al servizio si può infatti scegliere la configurazione preferita e salvare il risultato in un documento PDF che riassume per sommi capi l'aspetto (con tanto di immagini computerizzate) e gli equipaggiamenti scelti, pur senza scendere nel dettaglio di prezzi.

Il sistema di personalizzazione parte da una prima schermata dove si può optare fra i 17 colori disponibili per la carrozzeria, per lo splitter anteriore, per i cerchi in lega di tre tipi diversi e per le pinze dei freni. Numerosi elementi in fibra di carbonio possono essere aggiunti all'esterno, sia nello scudo frontale che nella zona motore e negli specchietti esterni. Anche le prese d'aria sui fianchi possono avere una finitura scura, mentre gli interni sono configurabili a piacere per tinte, materiali e pellami. L'unica mancanza che si nota ad un primo veloce utilizzo e che invece arricchisce altri configuratori della concorrenza è la visualizzazione tridimensionale e interattiva della McLaren MP4-12C, che viene invece mostrata in immagini statiche 2D prestabilite. Interessante è la possibilità di partire da 4 vetture già configurate secondo i gusti di Jenson Button, Lewis Hamilton, Ron Dennis e Frank Stephenson.

Autore:

Tag: Curiosità , auto inglesi


Top