dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 30 marzo 2010

Assosegnaletica detta le "Linee Guida"

Presentato ad Amsterdam il manuale contro la malasegnaletica

Assosegnaletica detta le "Linee Guida"

Informare per migliorare la qualità della segnaletica stradale. Per questo Assosegnaletica, l'associazione che riunisce i produttori di segnaletica verticale aderente ad ANIMA (Federazione di categoria di Confindustria), ha presentato ad Amsterdam, in occasione della 20esima edizione di "Intertraffic" (esposizione internazionale dedicata al traffico e alla mobilità), le "Linee Guida". Si tratta di un manuale che in 20 pagine spiega le caratteristiche essenziali che fanno di un cartello stradale "un buon cartello".

In Italia infatti sono circa due su tre i segnali non conformi al Codice della Strada o non a norma perché con pellicola scaduta e questo si deve anche alla mancanza di personale interno alla pubblica amministrazione competente sulla specifica materia. Assosegnaletica propone quindi le "Linee Guida", rivolgendosi principalmente alle pubbliche amministrazioni, "troppo spesso poco preparate nell'acquisto e nella gestione del parco segnali con conseguenze che possono rivelarsi gravi per gli enti locali: spese senza un corretto investimento, ma anche possibili conseguenze sul piano legale per l'ente proprietario della strada in caso di incidenti", come ha sottolineato il Presidente di Assosegnaletica, Paolo Cattorini.

La pubblicazione intende offrire un quadro esaustivo delle informazioni tecniche che caratterizzano la segnaletica stradale verticale e con un linguaggio che si è cercato di rendere semplice ed accessibile. Infine, in un'ottica di servizio - come si legge nella premessa - "sono state inserite delle schede per il controllo della conformità, sia delle installazioni che delle forniture, la cui semplice consultazione non richiede personale con competenze specifiche né una strumentazione dedicata".

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top