dalla Home

Motorsport

pubblicato il 27 marzo 2010

F1, Melbourne, Qualifiche: prima fila tutta Red Bull

Vettel ancora in pole davanti all'idolo locale Webber, terzo Alonso

F1, Melbourne, Qualifiche: prima fila tutta Red Bull

La Red Bull si conferma anche in Australia la vettura più in forma. Anzi, a Melbourne le RB6 hanno fatto meglio che a Sakhir, visto che sono state in grado di occupare tutta la prima fila, grazie alla seconda pole stagionale di Sebastian Vettel e all'idolo locale Mark Webber, che ha ottenuto per la prima volta la prima fila nella gara di casa.

Il baby fenomeno tedesco è stato incontenibile, ottenendo il miglior tempo in tutte e tre le sessioni di qualifica e stabilendo il nuovo record del tracciato di Albert Park con un clamoroso 1'23"919. Dal punto di vista della cabala però può essere sicuramente soddisfatto anche Fernando Alonso: lo spagnolo scatterà dalla terza posizione, proprio come quando vinse due settimane fa in Bahrein. Anche le prestazioni comunque sono incoraggianti per lo spagnolo della Ferrari, che sembra l'unico in grado di poter impensierire il duo della bibita energetica.

"Per prima cosa devo dire che è un ottimo risultato per la squadra, perchè siamo tutti e due in prima fila" ha detto l'autore della pole. "Mark corre in casa e la cosa divertente è che lui l'anno scorso aveva fatto la pole in Germania, a casa mia, quindi oggi mi sono vendicato. Tornando alle qualifiche, devo dire che abbiamo fatto un grande passo in avanti, migliorando molto la macchina. Temevamo la pioggia, quindi ho spinto fin dal primo giro della Q3 ed ho fatto un piccolo errore all'ultima curva, ma alla fine è venuto fuori un gran giro comunque. Il risultato dice tutto e sono molto felice di partire davanti, anche se non so cosa potrà accadere domani, visto che qui di solito entra spesso la safety car. Ma è bello essere in pole e poter partire dalla parte pulita del tracciato".

Nonostante la prima fila, l'idolo locale invece non è parso troppo contento a fine prove: "Non sono proprio contento, avrei voluto essere in pole position. Il secondo tempo è chiaramente un buon risultato. Ho fatto del mio meglio, ma ho avuto qualche problemino nel secondo settore. Per il team comuqnue è un ottimo risultato, quindi vediamo cosa succederà domani" ha spiegato Webber.

Obiettivo raggiunto per Alonso, che non si aspettava di poter battere le Red Bull: "Le qualifiche sono andate bene. Sapevamo che sarebbe stato difficile battere le Red Bull su questo circuito, quindi ci siamo impegnati per massimizzare il nostro potenziale e sicuramente con il terzo posto ci siamo riusciti. Il passo di gara è buono, siamo vicini. La gara sarà lunga e cercheremo di salire sul podio come in Bahrein, ma sarà fondamentale arrivare in fondo e portare a casa dei punti"

Quarto tempo per il campione del mondo in carica Jenson Button, che ha finalmente interrotto una striscia di otto gare in cui non era mai riuscito a stare davanti al compagno di squadra. Lewis Hamilton infatti è stato il protagonista negativo delle qualifiche, finendo per farsi eliminare al termine della Q2, anche se dalla sua parte ha la parziale scusante del traffico incontrato nell'ultimo giro veloce.

Terza fila per la seconda Ferrari di Felipe Massa e per la Mercedes Gp di Nico Rosberg, mentre dopo aver brillato nelle prove libere, Michael Schumacher è nuovamente scivolato al settimo posto. Ad affiancarlo in quarta fila ci sarà l'ex compagno di squadra Rubens Barrichello, bravo a riportare un motore Cosworth nella top ten dopo anni ed anni di astinenza. Top ten che è stata completata dalla Renault di Robert Kubica e dalla Force India di Adrian Sutil.

Promettente la qualifica di Sebastien Buemi, dodicesimo con la sua Toro Rosso, mentre sicuramente c'è un pizzico di delusione per Vitaly Petrov, eliminato nella Q1 insieme alle vetture delle nuove squadre. Tra queste si è messo in evidenza Heikki Kovalainen, ma in particolare la Lotus, che pare aver costruito un leggero margine di vantaggio sulle Virgin e sulle HRT.

FORMULA 1, Melbourne (AU), 26 marzo 2010
Classifica qualifiche
1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'23"919
2. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'24"035
3. Fernando Alonso - Ferrari - 1'24"111
4. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'24"675
5. Felipe Massa - Ferrari - 1'24"837
6. Nico Rosberg - Mercedes Gp - 1'24"884
7. Michael Schumacher - Mercedes Gp - 1'24"927
8. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'25"217
9. Robert Kubica - Renault - 1'25"372
Eliminati al termine della Q2:
10. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'26"036
11. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'25"184
12. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'25"638
13. Vitantonio Liuzzi - Force India-Mercedes - 1'25"743
14. Pedro de la Rosa - Sauber-Ferrari - 1'25"747
15. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - 1'25"748
16. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'25"777
17. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'26"089
Eliminati al termine della Q1:
18. Vitaly Petrov - Renault - 1'26"471
19. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - 1'28"797
20. Jarno Trulli - Lotus-Cosworth - 1'29"111
21. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'29"592
22. Lucas di Grassi - Virgin-Cosworth - 1'30"185
23. Bruno Senna - HRT-Cosworth - 1'30"526
24. Karun Chandhok - HRT-Cosworth - 1'30"613

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Motorsport


Top