dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 25 marzo 2010

Dunlop SP QuattroMaxx

Il nuovo ipertecnologico pneumatico sportivo per SUV

Dunlop SP QuattroMaxx
Galleria fotografica - Dunlop SP QuattroMaxxGalleria fotografica - Dunlop SP QuattroMaxx
  • Dunlop SP QuattroMaxx - anteprima 1
  • Dunlop SP QuattroMaxx - anteprima 2
  • Dunlop SP QuattroMaxx - anteprima 3

Dunlop presenta l'SP QuattroMaxx, il pneumatico da SUV più sportivo che esista, sviluppato sui veicoli 4x4 più potenti e prestazionali sul mercato e in grado di far girare la Porsche Cayenne Turbo S sul vecchio circuito del Nürburgring in 8'33"99, un tempo incredibile per un mezzo tali peso e dimensioni che assume ancora più valore se raffrontato con l'8'50"02 ottenuto dalla Cayenne GTS con al volante niente meno che Walter Röhrl. Tutto questo fa capire di cosa sia capace la nuova creatura del marchio sportivo del gruppo Good Year. L'SP QuattroMaxx è il terzo modello destinato ai SUV di Dunlop affiancando il GrandTrek Touring AS e il GrandTrek AT3 ed equivale, come prestazioni e posizionamento, a quello che lo Sport Maxx GT è per le vetture stradali, dunque il massimo della sportività come dimostra il suffisso Maxx, finora mai presente su un pneumatico destinato a un mezzo a ruote alte.

RIGIDEZZA E LEGGEREZZA
Del suo fratello stradale il QuattroMaxx prende alcune degli accorgimenti e dei concetti che in Dunlop riassumono con il nome di "Touch Technology". La prima soluzione è il tallone rinforzato in Kevlar, una fibra aramidica leggerissima, ma resistentissima, usata anche in campo aeronautico e sulle Formula 1. Tale caratteristica fornisce a questo pneumatico prima di tutto leggerezza che vuol dire minori masse non sospese e, automaticamente, sospensioni che lavorano meglio garantendo handling e comfort superiori. Inoltre c'è maggiore rigidezza migliorando la stabilità e la precisione dello sterzo. Altro accorgimento è la cintura al di sotto del battistrada eccezionalmente rigida, grazie a tecnologie riprese dalle coperture dedicate ai messi pesanti, che fornisce maggiore sensibilità di guida e una migliore comunicazione tra il pilota e la strada.

DOPPIA MESCOLA E DESIGN BY PININFARINA
La terza soluzione applicata dai tecnici Dunlop consiste nelle mescole differenziate tra la parte interna e quella esterna del pneumatico: la prima è dedicata al fondo bagnato, la seconda al bordo asciutto per avere il massimo delle prestazioni senza compromessi, sia in tenuta laterale che in trazione longitudinale, a tutto vantaggio della capacità di scaricare la potenza a terra in accelerazione e della frenata. Il fianco inoltre ha un profilo più piatto che aumenta il contatto del 4-8% mentre il battistrada utilizza un rapporto pieni-vuoti variabile e la tecnologia Multi Tread Radius, con scolpiture che seguono dieci raggi diversi al posto dei soliti tre. Oltre all'efficacia, non è stato tralasciato neppure il design firmato addirittura da Pininfarina che appone per la prima volta il suo marchio sul fianco di uno pneumatico.

PER I SUV SPORTIVI
L'SP QuattroMaxx sarà disponibile in 14 misure capaci di coprire l'83% del mercato dei SUV, dalla Ford Kuga fino alla Range Rover Sport da 510 CV. Si va dal 235/65 R17 con codice di velocità V (fino a 240 km/h) fino ad arrivare al 315/35 R20 con codice Y (fino a 300 km/h), a prova quindi anche dei mezzi più veloci sul mercato. Gli indici di carico vanno da 97 a 111. Tra le omologazioni in primo equipaggiamento ottenute c'è quella con la Volkswagen Touareg alla quale seguirà l'Audi Q7 e, in previsione, la Mercedes Classe ML di prossima generazione attesa nel 2011.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Accessori , pneumatici


Top