dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 29 marzo 2010

UK: la rete si prepara all'arrivo delle elettriche

Un consorzio guidato dall'Energy Technologies Institute studia il futuro

UK: la rete si prepara all'arrivo delle elettriche

Se costruire auto elettriche di per sé non è ingegneristicamente troppo complicato, tanto che ormai quasi tutti i costruttori ne hanno approntato almeno un prototipo, per arrivare davvero a creare questo nuovo mercato bisognerà prevedere come dovrà evolversi l'attuale rete di distribuzione dell'energia elettrica.

E' il compito che nel Regno Unito, il Paese europeo che sta sostenendo più di ogni altro l'elettrificazione tanto da aver già varato forti incentivi all'acquisto, si assumeranno le aziende IBM, EDF Energy, E.ON ed Imperial Consultants insieme al consorzio Energy Technologies Institute, una compagnia a capitale pubblico-privato che sta supportando lo sviluppo della rete di ricarica per le automobili elettriche.

Ci sono infatti diversi nodi da sciogliere: quanto la diffusione dell'auto elettrica influenzerà la domanda di energia, come le compagnie fornitrici dovranno attrezzarsi per farvi fronte, come le stazioni di ricarica dovranno essere connesse alle reti locali. E' una partita che si gioca parallelamente alla definizione degli standard per i connettori di ricarica. La SAE ha già proposto la sua spina, ma non mancano altre ipotesi più fantasiose.

Autore:

Tag: Attualità , mobilità sostenibile , auto elettrica , inghilterra , infrastrutture


Top