dalla Home

Novità

pubblicato il 23 marzo 2010

Nuovo Renault Master

Il commerciale francese si rinnova per il 2010 con il 2.3 dCi

Nuovo Renault Master
Galleria fotografica - Nuovo Renault MasterGalleria fotografica - Nuovo Renault Master
  • Nuovo Renault Master - anteprima 1
  • Nuovo Renault Master - anteprima 2
  • Nuovo Renault Master - anteprima 3
  • Nuovo Renault Master - anteprima 4
  • Nuovo Renault Master - anteprima 5
  • Nuovo Renault Master - anteprima 6

Renault reagisce alla crisi del settore dei veicoli commerciali (-28% nel 2009) rinfrescando la gamma dei suoi veicoli professionali leggeri con Kangoo Maxi, il Trafic 2010 e soprattutto una versione tutta nuova del Master. Il van francese in questa nuova edizione promette secondo la Casa francese costi di esercizio e manutenzione ridotti fino al 40%, pari ad un risparmio di 1800 euro su 150.000 km/4 anni.

NUOVO 2.3 dCi, TRAZIONE ANTERIORE O POSTERIORE
Ciò è possibile soprattutto grazie al nuovo propulsore 2.3 dCi che deriva dal 2.0 dCi utilizzato per le autovetture e va a sostituire il precedente 2.5 dCi. Viene proposo nei tre livelli di potenza 100, 125 e 150 CV (280, 310 e 350 Nm la coppia) sia con omologazione euro 4 che euro 5, con filtro antiparticolato e 5° iniettore. Secondo la Casa francese così si guadagna in media 1l/100 km rispetto all'attuale Master, mentre il consumo nel ciclo misto è di 8,0 l/100 km (circa 1400 km con un pieno). Fatto tecnicamente interessante è che il motore è identico sia sulle versioni a trazione anteriore, dove è montato in posizione trasversale che sulle nuove versioni a trazione posteriore con ruote singole o gemellate, dove è montato in posizione longitudinale. La novità più grande della versione Master 2010 è che la versione con trazione posteriore è del tipo a scocca autoportante e non più con telaio a longheroni, soluzione che permette un peso minore e una soglia di carico più bassa. Tutte le motorizzazioni propongono un cambio manuale a 6 rapporti, che però non è troppo preciso, mentre i propulsori dCi 125 e dCi 150 sono disponibili anche con trasmissione robotizzata.

4 LUNGHEZZE, 3 ALTEZZE
Con 4 lunghezze (3 passi e 2 sbalzi posteriori) e 3 altezze il Nuovo Renault Master offre in totale 12 volumi di carico, compresi tra 8 e 22 m3 e 4 versioni di peso autorizzato: 2,8 t, 3,3 t e, grazie alla nuova proposta di versioni a trazione posteriore, da 3,5 t (con ruote singole o gemellate) e 4,5 t con ruote gemellate. Oltre alla variante furgone il Master può essere allestito come combi, bus, telaio e pianale cabinato, doppia cabina, con cassone ribaltabile o grandi volumi. Per migliorare la praticità sono state comunque ripensate la disposizione delle porte e l'accesso allo spazio di carico: la porta laterale scorrevole è stata allargata di 17 cm ed è disponibile anche una doppia porta scorrevole su entrambi i lati del veicolo.

BERLINA... DA FATICA
L'abitacolo del Nuovo Master è spiccatamente più automobilistico del precedente. In particolare il nuovo taglio dei vetri ha migliorato la visibilità e sono stati realizzati una moltitudine di portaoggetti e accessori utili come la tavoletta porta documenti a scomparsa sulla plancia e il tavolino girevole sullo schienale del sedile centrale, che se viene abbattuto diventa una scrivania con tavoletta girevole, portalattine e portaoggetti per la cancelleria. E' stata rivista anche l'ergonomia del posto guida, con lo schienale del sedile conducente (di serie con regolazioni in altezza e lombare) più inclinato e un volante di diametro ridotto e disposto in posizione verticale. In particolare si apprezza la posizione del cambio rialzata, anche se l'azione della leva, insieme a quella del pedale della frizione, potrebbe essere migliorata.

Al lancio il nuovo Master avrà prezzi a partire da 19.450 euro della versione Master L2 H1 2.3 dCi 100 CV con ruote posteriori singole fino ai 31.350 euro del Master L4 XL H2 2.3 cDi 150 CV con ruote posteriori gemellate.

Autore:

Tag: Novità , Renault , veicoli commerciali


Top