dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 marzo 2010

Renault-Nissan: 60 elettriche in Lombardia

Parte a giugno il progetto "E-Moving" a Milano e Brescia

Renault-Nissan: 60 elettriche in Lombardia

Dopo l'annuncio dell'accordo raggiunto lo scorso anno, Renault-Nissan e A2A si preparano a tradurre in realtà il progetto pilota "E-Moving" destinato alla sperimentazione di una flotta di auto elettriche nella Regione Lombardia. A partire da giugno 2010 e per un anno le città di Milano e Brescia sono coinvolte in un test su strada per valutare l'efficienza di un sistema di mobilità a emissioni zero che coinvolge le infrastrutture di ricarica, il rendimento delle batterie, la reale autonomia e le modalità di commercializzazione delle auto elettriche.

Jacques Bousquet di Renault Italia e Giuliano Zuccoli di A2A hanno annunciato la fornitura di 60 veicoli elettrici Renault Kangoo Express Z.E. e Fluence Z.E. a privati e ad enti pubblici, tramite la formula del noleggio mensile. Spendendo una cifra simile a quella dell'affitto di una vettura simile con motore diesel, i soggetti coinvolti in questa fase di prova potranno muoversi con veicoli a batteria e rifornirsi dalle 270 stazioni di ricarica predisposte per il progetto, di cui 200 a Milano e 70 a Brescia. L'iniziativa risulta essere una delle prime di questo tipo in Italia, assieme a quella di smart electric drive, e ricorda da vicino altre iniziative avviate all'estero come la recente "E-mobility in commuter traffic" per i pendolari tedeschi.

L'autonomia consentita dai due veicoli dovrebbe raggiungere i 160 km, mentre il costo di ricarica indicato da Renault è pari a 2 euro ogni 100 km di percorrenza. Per i rifornimenti di energia elettrica si parte con la ricarica standard attraverso una presa da 220 V che consente di "fare il pieno" in 6-8 ore, ma quando verrà fissato lo standard europeo di presa elettrica polivalente (non prima del 2011) sarà possibile effettuare la ricarica completa in 20-30 minuti da colonnine rapide da 380 V. I punti di ricarica sono distribuiti sia su suolo pubblico che privato. Il progetto pilota potrebbe in seguito estendersi alle città di Bergamo, Como, Monza, Sondrio e Varese, dove A2A è già presente.

Autore:

Tag: Mercato , Renault , auto elettrica


Top