dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 marzo 2010

Fiat potrebbe costruire le Jeep in Brasile

Il rafforzamento in America del Sud passa anche per le famose fuoristrada

Fiat potrebbe costruire le Jeep in Brasile

Il Gruppo Fiat sta valutando l'opportunità di produrre veicoli Chrysler in Brasile, nello specifico i modelli Jeep. A dare la notizia è stato l'amministratore delegato Sergio Marchione nel corso di una visita per l'inaugurazione del rinnovato stabilimento di macchine agricole Case New Holland nella città di Sorocaba, a circa 100 km da San Paolo. A margine della cerimonia il CEO Fiat e Chrysler ha anche sottolineato la necessità di "rafforzare la presenza del gruppo in America latina" e di continuare ad investire in tal senso "per i prossimi cinque anni".

In attesa che la presentazione del Piano Strategico di Fiat (21 aprile 2010) confermi questa prima dichiarazione di Marchionne, non resta che valutare la necessità di costruire un nuovo impianto sudamericano destinato alla costruzione delle fuoristrada marchiate Jeep, visto che i siti produttivi di Betim (Brasile) e Cordoba (Argentina) lavorano già con ritmi superiori alla capacità produttiva prevista. Ancora ignota è la gamma di modelli Jeep che potrebbero nascere in Brasile, verosimilmente destinati sia alla regione del Mercosur che al più ricco mercato degli USA. L'urgente necessità di rispondere alla Volkswagen Amarok con un veicolo dalle caratteristiche simili potrebbe portare alla nascita di un'inedita pick-up media Jeep, magari basata sulla RAM 1500.

Autore:

Tag: Mercato , Jeep , dall'estero


Top