dalla Home

Motorsport

pubblicato il 14 marzo 2010

GP2 Asia: dominio italiano in Bahrein

Filippi e Ricci si sono spartiti i successi nel round di Sakhir

GP2 Asia: dominio italiano in Bahrein

La stagione 2009-2010 della GP2 Asia si è chiusa sotto il segno del tricolore: se ad Abu Dhabi Davide Valsecchi aveva conquistato il titolo con due gare d'anticipo, nel round conclusivo in Bahrein sono stati Luca Filippi e Giacomo Ricci a fare la voce grossa, spartendosi i successi delle corse sul tracciato di Sakhir.

Dopo aver conquistato la pole position, Filippi ha regalato alla Meritus la sua prima vera vittoria in GP2 in gara 1. Questo binomio infatti aveva già trionfato nel weekend inaugurale della serie asiatica di due anni fa, a Sentul, ma poi il pilota italiano era stato squalificato a causa di un disguido con le gomme: al pit stop gli era stato montato un treno appartenente al compagno di squadra.

Questa volta invece non ci sono statti errori e Luca è riuscito a comandare la corsa dal via fino alla bandiera a scacchi, rendendosi protagonista di una grande prova di forza. In gara 2 invece non è riuscito ad andare oltre all'ottavo posto, ma la seconda frazione ha sorriso decisamente a Giacomo Ricci che, dopo il quinto posto della prima, ha conquistato il suo primo successo nella categoria cadetta. Scattando bene dalla quarta piazza, il milanese ha preso il comando nelle prime fasi della corsa, giungendo al traguardo con circa cinque secondi di vantaggio sul suo diretto inseguitore Sam Bird, consentendo ad una monoposto della DPR di tornare sul gradino più alto del podio dopo ben cinque anni di astinenza.

Buono anche il weekend del neo-campione Davide Valsecchi, che ha chiuso con all'attivo un secondo ed un quarto posto, mentre è stato decisamente sfortunato Edoardo Piscopo. Ottavo in gara 1, sarebbe dovuto scattare dalla pole nella seconda, ma non è riuscito neppure a prendere il via, perdendo la ruota posteriore destra nel giro di allineamento.

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Motorsport , piloti


Top