dalla Home

Tuning

pubblicato il 15 marzo 2010

BMW M3 Romeo Ferraris

Lo storico preparatore di Opera tira fuori 560 CV da una E92

BMW M3 Romeo Ferraris
Galleria fotografica - BMW M3 Romeo FerrarisGalleria fotografica - BMW M3 Romeo Ferraris
  • BMW M3 Romeo Ferraris - anteprima 1
  • BMW M3 Romeo Ferraris - anteprima 2
  • BMW M3 Romeo Ferraris - anteprima 3

Il preparatore milanese Romeo Ferraris, noto per le sue speciali versioni della Fiat 500, si è da poco cimentato sulla BMW M3 ottenendone un bolide da 560 CV e 330 km/h con una coppia che è salita a 480 Nm.

Per il V8 4.0 litri che di serie eroga già ben 420 CV, ad Opera hanno adottato un kit G-Power proposto in tre livelli di potenza - primo step +80 CV - che comprende un compressore centrifugo abbinato a un sistema di aspirazione completamente in alluminio composto da un airbox di grandi dimensioni e 8 nuovi cornetti di aspirazione, completato da un intercooler aria-aria. I 560 CV sono il risultato anche del nuovo impianto di scarico sportivo (comunque omologato per l'uso su strada) e di una centralina elettronica che permette di superare il limite canonico dei 250 km/h fissato a Monaco.

Romeo Ferraris ha completato l'opera con un impianto frenante maggiorato della Brembo, con dischi anteriori e posteriori da 380 mm con pinze a 6 e 4 pistoncini, e sostituendo i componenti dell'assetto originale con un set di ammortizzatori regolabili di derivazione racing e un differenziale meccanico fisso che trasferisce il 70% della coppia alla ruota con minore aderenza.

Il tocco finale è stato avvolgere la speciale M3 con una speciale pellicola ad effetto carbonio (in catalogo sono disponibili anche tinte particolari come legno, carbonio bianco, pelle liscia e tamburata, marmo e pietre, tutte garantite 10 anni) che ha permesso di cambiare colore senza ricorrere ad una nuoiva verniciatura. In programma c'è una ulteriore elaborazione sempre dedicata alla più potente delle coupé dell'Elica che promette 600 CV.

Autore:

Tag: Tuning , Bmw


Top