dalla Home

Mercato

pubblicato il 9 marzo 2010

Si apre uno spiraglio di salvezza per l'impianto Opel di Anversa

Tra le soluzioni ci sarebbe quella di un investitore privato

Si apre uno spiraglio di salvezza per l'impianto Opel di Anversa

Prosegue la lotta dei sindacati per trovare una soluzione alternativa che eviti la chiusura dell'impianto Opel di Anversa in Belgio, annunciata poco più di un mese fa dal CEO di Opel, Nick Reilly. Tra le varie proposte ci sarebbe, secondo fonti vicine alle trattative citate da Automotive News, quella di trovare un investitore privato interessato a produrre auto convertibili in collaborazione con il marchio tedesco.

Ricordiamo che il piano di ristrutturazione di Reilly prevede lo stop della produzione ad Anversa entro luglio 2010, con un conseguente taglio di 8.300 posti di lavoro che farebbe risparmiare all'azienda circa 265 milioni di euro. Inoltre la scorsa settimana GM ha triplicato i fondi per il rilancio di Opel in Europa ed ha ridotto la richiesta di aiuti statali a Berlino.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Mercato , Opel , produzione


Top