dalla Home

Mercato

pubblicato il 8 marzo 2010

Fiat: stabilimenti di nuovo al lavoro

Ma è ancora stop a Pomigliano e presto in Cig i colletti bianchi

Fiat: stabilimenti di nuovo al lavoro

La produzione di auto negli stabilimenti italiani di Fiat riprende oggi, dopo le due settimane di cassa integrazione per 30.000 lavoratori. Sono tornati al lavoro i dipendenti di Mirafiori, Melfi, Termini Imerese, Cassino e Sevel, ma il quadro produttivo è tutt'altro che nella norma. Lo stop, deciso dall'azienda per via delle cattive prospettive di vendita, è stato prolungato di una settimana a Pomigliano (Alfa Romeo 147, Alfa GT e 159), dove si fa cassa integrazione straordinaria, e la situazione di incertezza e tensione rimane per lo stabilimento di Cassino nel Frusinate (Fiat Croma, Bravo, Lancia Delta e nuova Alfa Romeo Giulietta), dove dal 16 marzo si lavorerà solo lunedì e martedì e dal 23 sarà previsto un solo turno.

C'è inoltre da ricordare la cassa integrazione per i colletti bianchi degli Enti centrali di Mirafiori, che sono stati posti in Cig dal 22 marzo al 28 dello stesso mese e dal 5 aprile all'11 aprile. Nello specifico alla Fiat Group automobiles saranno in Cig 1200 persone nella prima settimana e 2400 nella seconda. Alla Powetrain di Torino Stura saranno 400 nella prima settimana e 800 nella seconda, mentre all'ufficio Acquisti saranno 100 nella prima settimana e 400 nella seconda.

Autore:

Tag: Mercato , Fiat , produzione


Top