dalla Home

Attualità

pubblicato il 3 marzo 2010

Salone di Ginevra: festival dell'auto ibrida

Almeno venti modelli, quasi tutti europei. Altro che Giappone e USA!

Salone di Ginevra: festival dell'auto ibrida
Galleria fotografica - BMW Serie 5 ActiveHybrid conceptGalleria fotografica - BMW Serie 5 ActiveHybrid concept
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 1
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 2
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 3
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 4
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 5
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 6

L'80esima edizione del Salone di Ginevra sarà ricordata per molte cose, ma soprattutto perché né a Detroit né tantomeno a Tokyo si erano mai visti così tanti ibridi. E meno male che la Toyota era la sola a crederci, che era una tecnologia apprezzata e apprezzabile solo da giapponesi e americani. Invece sembra proprio che l'Europa si sia destata e abbia compreso che, oltre all'ottimizzazione dei motori a benzina e Diesel, la via dell'elettrificazione è un passaggio obbligato per portare consumi ed emissioni ai livelli richiesti da tutte le legislazioni più severe in merito. Il problema riguarda più di tutti i marchi di lusso e quelli sportivi, ma è anche il segno che l'industria europea vuole lottare ad armi pari con quella giapponese ed è pronta a sfidarla su un terreno che le sembrava precluso e aveva anche snobbato.

Toyota presenta la sua prima ibrida derivata da una vettura di serie già esistente per l'Europa con la Auris HSD, prodotta nel Regno Unito e basata su elettromeccanica Prius, e la Lexus completa la propria gamma con il suo primo modello compatto e solo ibrido, la CT 200h. In questo caso si parla della prima trazione anteriore per il marchio di lusso di Toyota in Europa. Nel frattempo le tedesche scatenano una vera e propria offensiva a partire dai SUV dove le sorelle Volkswagen Touareg e Porsche Cayenne si presentano a braccetto e presentano il primo ibrido per entrambi i marchi condividendo, progetto, scocca e fabbrica e anche la stessa parte elettromeccanica che le dà grandi prestazioni (240 km/h, 0-100 km/h in 6,5 secondi) con consumi (8,2 litri/100 km) ed emissioni (193 g/km) di CO2, ma che non raggiungono l'eccellenza della RX 450h pur riuscendo a marciare con il solo motore elettrico. Lo stesso sistema sarà l'anima della Panamera Hybrid nel 2011 mentre nel 2012 sarà la volta della A8, qui mostrata in veste di concept, ma pronta in tutto e per tutto a fare concorrenza alle varie Lexus LS 600h, BMW ActiveHybrid 7 e Mercedes S400 Hybrid. A questo proposito, le altre due tedesche si spostano sul gradino più basso e presentano in forma di concept due vetture che presto diventeranno realtà: la ActiveHybrid 5 e la E300 Bluetec Hybrid. Se la prima mette insieme il 6-in-linea 3 litri a benzina con turbo twin scroll, iniezione diretta e Valvetronic insieme a un motore elettrico di 40 kW, l'altra segue il medesimo schema attraverso il Diesel 4 cilindri 2,1 litri a sovralimentazione sequenziale dotato di filtro per i NOx e un motore elettrico da 15 kW. Ma la partita si apre ancora di più con l'arrivo previsto della Infiniti M35 Hybrid, provvista di un sistema con motore elettrico alimentato da batteria al litio e cambio a 7 rapporti con doppia frizione, del tutto simile a quello prefigurato dal concept Fluence.

L'ibrido a Ginevra tocca persino il mondo delle competizioni con un'altra Porsche, la GT3 R Hybrid con la quale la casa di Zuffenhausen correrà la 24 Ore del Nürburgring. A spingerla il solito 6-boxer qui in versione da 4 litri da 480 CV accoppiato però a due motori elettrici da 60 kW che spingono le ruote anteriori, ma senza batterie perché l'energia viene immagazzinata da un KERS a volano di massa progettato dalla Williams che restituisce da 6 a 8 secondi di spinta supplementare. E se il Cavallino tedesco chiama, la Ferrari è pronta a rispondere con il proprio primo ibrido, un prototipo su base 599 Fiorano che fa tesoro dell'esperienza in Formula 1 nella stagione 2009 e farà sicuramente discutere. Anche qui non manca il terzo incomodo rappresentato da un altro marchio illustre, la Lotus che presenta nella Evora 414E la propria idea di ibrido, un sistema in serie con un motore a scoppio da 1,2 litri e due motori elettrici capaci viceversa di imprimerle prestazioni straordinari con uno 0-100 km/h in meno di 4 secondi, un'autonomia combinata di quasi 500 km e una serie di soluzioni intelligenti per dare all'auto elettrica praticità e piacere di guida. Questo stesso sistema, ma adattato a più miti prestazioni, si trova anche nella coppia di concept Proton (la compagnia malese che controlla La Lotus) che Giorgetto Giugiaro firma nello stile.

Ibrido in serie plug-in o elettrico ad autonomia estesa, la questione è solo nominale visto che sono in pratica la stessa cosa e in entrambi i casi, la batteria si ricarica dalla spina o attraverso il motore a scoppio e infine è il motore elettrico a spingere le ruote motrici. È il caso della Opel Ampera, che giungerà a Ginevra su strada guidata dall'ingegnere italo-tedesco Gherardo Corsini e della Flextreme GT/E, una coupé che della Ampera prende tutta la parte elettromeccanica ma che, grazie alla sua aerodinamica da missile (cx: 0,22) con paratie mobili, raggiunge i 200 km/h. Sul fronte della sportività, ecco l'arrivo in Europa della Honda CR-Z, un altro coupé 2+2 decisamente compatto che è il primo ibrido al mondo ad essere dotato di cambio manuale. Arriverà in aprile a far compagnia alla Insight in attesa per la fine dell'anno della Jazz Hybrid, forse l'ibrida più importante del trittico che la casa giapponese ha intenzione di mettere in campo.

Intenzioni ben più bellicose ha il gruppo PSA Peugeot-Citroen che qui a Ginevra presenta in tre salse diverse lo stesso sistema: motore anteriore Diesel da 163 CV con cambio robotizzato e motore posteriore elettrico da 37 CV per un totale di 200 CV e la trazione integrale. In attesa di vederlo in versione definitiva sulla Citroen DS5 e la Peugeot 2008 nel 2011, sulle rive del lago ginevrino fa la passerella su tre vetture che preparano altrettante vetture assai attese dal pubblico: nella Citroen DS High Rider possiamo già vedere la DS4, nella Peugeot 5 by Peugeot la futura 508 mentre nella SR1 la coupé destinata a sostituire la 407. In più, la case del Double Chevron fa vedere la Survolt, un prototipo plug-in ibrido da 50 g/km di CO2. Ma oltre a PSA e a Mercedes c'è anche il gruppo Hyundai a ribadire il proprio interesse per l'ibrido con il Diesel dopo il prototipo della Kia Sorento mostrato a Francoforte, ecco la i-flow che sfrutta la stessa architettura con motore a gasolio provvisto di doppia sovralimentazione sequenziale e motore elettrico da 40 CV per un totale che va ben oltre i 200 CV, ma soprattutto anticipa lo stile della media che Hyundai sta preparando per dare battaglia sul mercato europeo a Passat e Mondeo.

Al Palaexpo di Ginevra ce n'è dunque per tutti i gusti e in mezzo ai corridoi del Salone si respira la consapevolezza che la mobilità del futuro, a tutti i livelli, farà crescente affidamento sull'elettricità. In attesa che le batterie offrano un'autonomia maggiore, la soluzione intermedia rappresenta il modo migliore per avere maggiore efficienza. Se ne sono accorte anche le case europee, ora non rimane che se ne accorgano i clienti. In Giappone la numero 1 del mercato è la Prius. In nessun paese d'Europa ci si può ancora attendere la stessa cosa, ma un segnale robusto, quello almeno sì.

Galleria fotografica - Opel Flextreme GT/E ConceptGalleria fotografica - Opel Flextreme GT/E Concept
  • Opel Flextreme GT/E Concept - anteprima 1
  • Opel Flextreme GT/E Concept - anteprima 2
  • Opel Flextreme GT/E Concept - anteprima 3
  • Opel Flextreme GT/E Concept - anteprima 4
  • Opel Flextreme GT/E Concept - anteprima 5
  • Opel Flextreme GT/E Concept - anteprima 6
Galleria fotografica - Porsche 911 GT3 R HybridGalleria fotografica - Porsche 911 GT3 R Hybrid
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid - anteprima 1
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid - anteprima 2
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid - anteprima 3
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid - anteprima 4
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid - anteprima 5
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid - anteprima 6
Galleria fotografica - Toyota Auris HSD Full Hybrid ConceptGalleria fotografica - Toyota Auris HSD Full Hybrid Concept
  • Toyota Auris HSD Full Hybrid Concept - anteprima 1
  • Toyota Auris HSD Full Hybrid Concept - anteprima 2
  • Toyota Auris HSD Full Hybrid Concept - anteprima 3
  • Toyota Auris HSD Full Hybrid Concept - anteprima 4
  • Toyota Auris HSD Full Hybrid Concept - anteprima 5
  • Toyota Auris HSD Full Hybrid Concept - anteprima 6
Galleria fotografica - Nuova Lexus RX 450hGalleria fotografica - Nuova Lexus RX 450h
  • Nuova Lexus RX 450h - anteprima 1
  • Nuova Lexus RX 450h - anteprima 2
  • Nuova Lexus RX 450h - anteprima 3
  • Nuova Lexus RX 450h - anteprima 4
  • Nuova Lexus RX 450h - anteprima 5
  • Nuova Lexus RX 450h - anteprima 6

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Attualità , ginevra , auto ibride


Top