dalla Home

Motorsport

pubblicato il 28 febbraio 2010

F1: Hamilton chiude in bellezza i test

Grande lotta a Barcellona con sei piloti in meno di tre decimi

F1: Hamilton chiude in bellezza i test

L'ultimo giorno dei test pre-campionato di Formula 1 sul tracciato di Barcellona ha regalato spettacolo, con tutti i piloti impegnati nella ricerca della prestazione pura, ma anche un Lewis Hamilton finalmente in formato "mondiale", dopo un inverno passato un po' a nascondersi. Oggi infatti il pilota della McLaren ha fatto segnare in mattinata il miglior tempo in configurazione da qualifica, realizzando un tempo di 1'20"474, e nel pomeriggio ha completato una simulazione di gara senza incappare in alcun problema e mostrando un passo interessante.

Come detto però, la giornata ha regalato spettacolo con una sorta di corsa alla pole virtuale che ha coinvolto ben sei piloti, racchiusi tutti in poco meno di tre decimi. Alle spalle dell'ex campione del mondo si è inserito Mark Webber, staccato di appena 24 millesimi, che nel pomeriggio ha ereditato il volante della Red Bull RB6 da Sebastian Vettel, che invece ha chiuso quinto a poco meno di due decimi: i problemi tecnici incontrati ieri infatti hanno portato la squadra di Milton Keynes a modificare i suoi piani.

Felipe Massa ha conquistato la terza piazza, anche lui staccato di soli 67 millesimi da Hamilton, imitando la tattica dell'inglese, cioè cercando il tempo in mattinata e lavorando sulla simulazione di gara al pomeriggio. Al quarto posto continua a stupire Adrian Sutil, con una Force India che si dimostra sempre molto competitiva in configurazione da qualifica. A chiudere il sestetto di testa c'è poi Michael Schumacher, staccato di 273 millesimi dalla vetta.

Anche Kamui Kobayashi, Rubens Barrichello e Sebastien Buemi, settimo, ottavo e nono, si sono concentrati sulle simulazioni, mentre Robert Kubica ha finalmente potuto testare gli aggiornamenti aerodinamici della Renault R30 ed ha giocato un po' in difesa: il polacco infatti ha lavorato solo con il serbatoio pieno, ma 1'23"175 è sicuramente un tempo interessante con il carico di carburante.

Come sempre in fondo ci sono la Lotus e la Virgin, che oggi hanno mostrato dei passi avanti per quanto riguarda l'affidabilità, uscendo indenni da quest'ultima giornata di test, anche se i loro tempi lasciano ancora molto a desiderare. I distacchi infatti si aggirano intorno ai cinque ed ai sei secondi.

Di seguito i tempi dell'ultima giornata di test:
1. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'20"472 - 134 giri
2. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'20"496 - 59
3. Felipe Massa - Ferrari - 1'20"539 - 113
4. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'20"611 - 99
5. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'20"667 - 76
6. Michael Schumacher - Mercedes Gp - 1'20"745 - 122
7. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'20"870 - 83
8. Kamui Kobayashi - BMW Sauber-Ferrari - 1'20"911 - 67
9. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'22"135 - 87
10. Robert Kubica - Renault - 1'23"175 - 106
11. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - 1'25"251 - 65
12. Lucas di Grassi - Virgin-Coswort - 1'26"160 - 47

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Motorsport , formula 1 , piloti


Top