dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 26 febbraio 2010

BMW Serie 5 ActiveHybrid concept

A Ginevra debutta il prototipo della futura Serie 5 ibrida

BMW Serie 5 ActiveHybrid concept
Galleria fotografica - BMW Serie 5 ActiveHybrid conceptGalleria fotografica - BMW Serie 5 ActiveHybrid concept
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 1
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 2
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 3
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 4
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 5
  • BMW Serie 5 ActiveHybrid concept - anteprima 6

Arriva al Salone di Ginevra il terzo modello ibrido di BMW: è la Serie 5 ActiveHybrid, un concept che anticipa la versione ibrida della prossima Serie 5 che andrà ad affiancarsi alle ActiveHybrid X6 e ActiveHybrid 7 da poco entrate in produzione. Il funzionamento della Serie 5 ActiveHybrid è analogo a quello della X6, con una architettura full hybrid che le permette di viaggiare nel traffico a bassa velocità in maniera totalmente elettrica.

Il sistema messo a punto a Monaco si compone di un motore elettrico da 40 kW alloggiato fra il propulsore termico e la scatola del cambio e di una batteria alloggiata nella parte posteriore della vettura. Il motore tradizionale è invece il 6 cilindri in linea che verrà proposto sulla nuova Serie 5 F10 ed è abbinato alla trasmissione automatica a 8 rapporti. Insieme al sistema start/stop e al recupero di energia in frenata promette un risparmio di carburante e una riduzione delle emissioni di oltre il 10% rispetto alla versione standard analoga.

La novità più importante della BMW Concept 5 ActiveHybrid è però rappresentata da un modo nuovo di gestire l'assorbimento di energia da parte dei servizi di bordo che consente di assicurare sempre la massima carica alla batteria. L'elettronica è in grado di leggere infatti le condizioni di guida immediate, attraverso le informazioni provenienti da motore e sospensioni, ma anche di prevedere più o meno il futuro. Attraverso i dati salvati nel navigatore satellitare e alla rotta scelta, il sistema può calcolare quali condizioni la vettura dovrà affrontare. Così se il sistema sa che si dovrà percorrere un'autostrada che conduce a una leggera discesa, regolerà l'uso della batteria in modo che la successiva frenata la ricarichi al massimo. Alla stessa maniera può spegnere il motore termico in modo da consentire di percorre l'ultimo tratto di strada in modalità totalmente elettrica. Così secondo la Casa bavarese si riesce ad estendere l'autonomia in modalità elettrica di oltre il 30%.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Bmw , ginevra , auto ibride


Top