dalla Home

Mercato

pubblicato il 25 febbraio 2010

GM: "Chiudiamo Hummer"

Salta la cessione ai cinesi di Tengzhong. Produzione bloccata entro l'anno

GM: "Chiudiamo Hummer"

Hummer chiude. General Motors ha annunciato che la vendita del marchio americano (il terzo di GM ad abbassare la saracinesca dopo Pontiac e Saturn) ai cinesi della Sichuan Tengzhong Heavy Industrial Machinery Co., annunciata a giugno dello scorso anno e più volte rinviata, non si farà perchè Tengzhong non ha ottenuto l'approvazione dal Ministero del Commercio cinese.

"Un anno fa - dice nella nota stampa John Smith, Vice President of Corporate Planning and Alliances di GM - General Motors ha annunciato che stavamo per vendere Hummer per concentrarci nel nostro piano di rafforzamento su Chevrolet, Buick, GMC and Cadillac. Da allora abbiamo considerato diverse possibilità per Hummer e siamo dispiaciuti che l'affare con Tengzhong non può essere completato. GM adesso lavorerà a stretto contatto con gli impiegati, i rivenditori e i fornitori di Hummer per chiudere proghressivamente ed in maniera responsabile il business".

GM ha messo in vendita il marchio nel 2008, dopo averlo acquistato nel dicembre del 1999 da AM General, la Casa costruttrice dell'Humvee dell'esercito americano che aveva cominciato a produrre mezzi per uso civile nel 1992, quando le vendite si aggiravano intorno alle 1000 unità all'anno. Hummer ha avuto un exploit nel 2006, con 71.524 esemplari venduti solo negli USA. La domanda per i grossi fuoristrada americani ha subito però un durissimo colpo nel 2008, con l'impennata dei prezzi del gasolio, e da allora non si è mai ripresa. L'anno scorso sono stati infatti venduti appena 9.046 Hummer.

In assenza di compratori le attività verranno progressivamente interrotte, anche se GM rimane comunque disponibile per offerte dell'ultima ora, come accaduto per Saab.

Autore:

Tag: Mercato , Hummer , lavoro


Top