dalla Home

Accessori

pubblicato il 24 febbraio 2010

Alfa Romeo MiTo doppia frizione

Arriva il cambio Alfa TCT automatico a 6 marce

Alfa Romeo MiTo doppia frizione
Galleria fotografica - Alfa Romeo MiToGalleria fotografica - Alfa Romeo MiTo
  • Alfa Romeo MiTo - anteprima 1
  • Alfa Romeo MiTo - anteprima 2
  • Alfa Romeo MiTo - anteprima 3
  • Alfa Romeo MiTo - anteprima 4
  • Alfa Romeo MiTo - anteprima 5
  • Alfa Romeo MiTo - anteprima 6

Al Salone di Ginevra (4-14 marzo 2010) è tempo di un'anteprima assoluta per Alfa Romeo, un nuovo cambio automatico 6 marce a doppia frizione chiamato "Alfa TCT", il primo di questo tipo ad equipaggiare una vettura del gruppo Fiat. La nuova trasmissione appartiene alla stessa famiglia di cambi a 6 marce "C635" che ha esordito in versione manuale sulla MiTo 1.4 Turbobenzina MultiAir 170CV. A partire dalla primavera sarà disponibile presso le concessionarie la MiTo 1.4 MultiAir Turbobenzina da 135 CV con trasmissione "Alfa TCT" e, in opzione, le levette del cambio integrate al volante.

Il principio del TCT è quello ormai noto del cambio sdoppiato e dotato di due frizioni che consente di innestare la marcia successiva quando la precedente è ancora innestata, mantenendo continuità e gradualità nella trasmissione della coppia motrice e quindi della trazione. Senza sussulti o evidenti cali di giri il motore gira sempre ai regimi ottimali e garantisce così elevati livelli di comfort di guida e silenziosità di marcia, con velocità di cambiata nettamente superiori agli automatici tradizionali con convertitore di coppia.

Per la prima volta si rende disponibile sul mercato una vettura dotata della tecnologia MultiAir, del sistema Start&Stop che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore in caso di sosta e del cambio automatico a doppia frizione TCT, elementi che messi assieme danno alla MiTo un discreto vantaggio in termini di evoluzione tecnica e di efficienza.

Sulla MiTo esordisce anche "Blue&Me-TomTom", ultima versione del dispositivo di navigazione portatile sviluppato con TomTom e Magneti Marelli. Lo schermo touch-screen da 4,3" permette di gestire il navigatore, il telefono cellulare e visualizzare le informazioni del computer di bordo. Comandi al volante e vocali consentono di ridurre al minimo le fonti di distrazione alla guida e con la tecnologia "IQ route" si possono programmare i percorsi ottimali in base all'orario e alle probabili condizioni del traffico. Attraverso il "Car Menù" e il "Fuel Efficiency" il guidatore può poi tenere sotto controllo lo stato della vettura, l'autonomia residua, ma anche suggerimenti per ridurre consumi e impatto ambientale, informazioni di viaggio e punti di interesse lungo il percorso.

Scheda Versione

Alfa Romeo MiTo
Nome
MiTo
Anno
2008 - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Accessori , Alfa Romeo , ginevra , navigatori satellitari


Top