dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 23 febbraio 2010

La Proton-Italdesign è motorizzata Lotus

Trazione elettrica e 3 cilindri 1.2 per la piccola concept

La Proton-Italdesign è motorizzata Lotus

Il prototipo di auto da città Proton-Italdesign che sarà svelato al prossimo Salone di Ginevra (4-14 marzo 2010) è mosso da un sistema ibrido ideato e sviluppato interamente da Lotus Engineering. La società inglese di consulenza, progettazione e sperimentazione che fa capo al gruppo Lotus Cars ha contribuito alla creazione della compatta concept fornendo una versione evoluta del Lotus Range Extender, il sistema ibrido in serie che prevede l'accoppiamento di un motore elettrico e di un 3 cilindri a benzina di 1,2 litri.

L'unità propulsiva ibrida della Proton-Italdesign è realizzata per fornire la trazione elettrica, priva di emissioni nocive, nella guida cittadina e prevede l'intervento del motore a scoppio solo per ricaricare le batterie o alimentare il motore elettrico nei trasferimenti più lunghi. La trazione sulle ruote rimane sempre e comunque elettrica, esattamente come su Opel Ampera e Flextreme GT/E. Gli accumulatori possono essere ricaricati anche attraverso una normale presa di corrente domestica. La city car che verrà esposta nello stand Italdesign Giugiaro conferma la volontà di Lotus di portare avanti il progetto di "elettrificazione" della Evora, vettura già progettata per la trazione elettrica e ibrida.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Lotus , ginevra , auto ibride


Top