dalla Home

Motorsport

pubblicato il 19 febbraio 2010

F1: Webber domina con la pista asciutta a Jerez

L'australiano della Red Bull è stato velocissimo nella terza giornata di test

F1: Webber domina con la pista asciutta a Jerez

Dopo due giorni di pioggia, finalmente su Jerez de la Frontera è arrivato il sereno e tutte le squadre di Formula 1 presenti sul tracciato spagnolo ne hanno approfittato al meglio per portare avanti lo sviluppo delle rispettive vetture, completando davvero tanti chilometri. Con il bel tempo è stata la Red Bull a dettare legge, con Mark Webber che è riuscito a realizzare il miglior riferimento assoluto dei sette giorni di test svolti a Jerez fino ad oggi, abbassando di circa due decimi quello fissato sabato scorso da Lewis Hamilton. L'australiano ha fermato il cronometro su un tempo di 1'19"299, rifilando oltre otto decimi al suo diretto inseguitore Fernando Alonso.

Lo spagnolo ha ereditato il volante della Ferrari F10 dal compagno Felipe Massa ed ha svolto un lavoro molto intenso, per recuperare anche il tempo perso a causa della pioggia nei primi due giorni. Per lui a fine giornata ci sono ben 132 giri all'attivo, con tante informazioni preziose ottenute durante alcuni stint piuttosto lunghi.

Terzo tempo per il campione in carica Jenson Button, che dunque ogni volta che risale sulla McLaren MP4-25 sembra sempre più a suo agio. Alle sue spalle completano la top five Nico Hulkenberg e Michael Schumacher. Il giovane tedesco della Williams è stato il pilota che ha coperto più tornate, arrivando a quota 138, ma ha anche causato la fine anticipata della sessione, quando è finito fuori pista alla curva Dry Sac poco prima delle 17.

Giornata tranquilla per Robert Kubica ed Adrian Sutil, che hanno chiuso rispettivamente in sesta e settima posizione, mentre la stessa cosa non si può dire per Kamui Kobayashi: il giapponese ha messo insieme appena 28 giri, perdendo oltre 5 ore per risolvere un problema di pescaggio sulla sua BMW Sauber.

Continuano i piccoli problemi di apprendistato delle nuove arrivate: Lucas Di Grassi è incappato in un paio di inconvenienti tecnici sulla sua Virgin, causando anche due bandiere rosse, così come una l'ha causata Heikki Kovalainen per un problema alla frizione della sua Lotus. Tutto sommato però entrambe le squadre stanno continuando a macinare chilometri ed ora anche il distacco dai primi è calato sensibilmente, visto che siamo nell'ordine dei quattro secondi.

Di seguito i risultati della terza giornata di test:
1. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'19"299 - 115 giri
2. Fernando Alonso - Ferrari - 1'20"115 - 132
3. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'20"394 - 101
4. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - 1'21"432 - 138
5. Michael Schumacher - Mercedes Gp - 1'21"437 - 79
6. Robert Kubica - Renault - 1'21"916 - 100
7. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'21-939 - 69
8. Kamui Kobayashi - BMW Sauber-Ferrari - 1'22"228 - 28
9. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'22"564 - 120
10. Lucas Di Grassi - Virgin-Cosworth - 1'23"504 - 34
11. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - 1'23"521 - 68

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Motorsport , piloti


Top