dalla Home

Mercato

pubblicato il 19 febbraio 2010

2009 in rosso per Daimler

Niente dividendi agli azionisti. Nel 2009 persi 2,64 mld di euro

2009 in rosso per Daimler

Un 2009 che si chiude peggio di quanto previsto per il gruppo Daimler, che ha accusato perdite per 2,64 miliardi di euro dopo un 2008 che si era chiuso con un bilancio positivo di 1,4 miliardi. Di fronte all'annuncio, dato da Dieter Zetsche alla conferenza stampa di presentazione dei risultati, il titolo ha chiuso in Borsa a -4,7% dopo aver sfiorato punte negative del 10%. Una performance che, per la prima volta in 14 anni, ha costretto il gruppo di Stoccarda a non distribuire dividendi per il 2009.

La Casa verserà invece ai dipendenti (che sono scesi a 256.407 rispetto ai 273.216 del 2008, dei quali 162.565 oggi impiegati in Germania) un bonus di 500 euro a testa per i risultati conseguiti in un momento particolarmente difficile. Le perdite, attenuate da un taglio delle spese per 5,3 miliardi di euro, provengono soprattutto dal ramo dei veicoli industriali e mezzi pesanti, con un totale di vendite che è sceso da 2,1 milioni del 2008 ai 1,6 milioni dello scorso anno. In particolare Mercedes-Benz Cars (inclusi i marchi Maybach e smart) ha venduto 1.093.000 veicoli rispetto ai 1.273.000 dell'anno passato.

Per il 2010 Daimler prevede comunque un Ebit positivo di 2,3 miliardi di euro grazie a una crescita della domanda mondiale di automobili (+3-4%), in particolare nei segmenti più alti che nell'anno precedente non hanno beneficiato di incentivi. Secondo Zetsche, Daimler è "molto più efficiente e ha gettato le basi non solo per superrare del difficoltà, ma per guidarla da una posizione forte". Il gruppo ha comunque mantenuto alto il livello di investimento in ricerca e sviluppo, impegnando 4,2 miliardi contro i 4,4 del 2008 e ne investirà 9,7 da qui al 2011, principalmente nel perfezionamento delle tecnologie ibride, elettriche e a idrogeno.

Autore:

Tag: Mercato , Mercedes-Benz , immatricolazioni


Top