dalla Home

Novità

pubblicato il 17 febbraio 2010

Opel Corsa 2010

Nuovi motori e assetto comfort per la versione aggiornata della compatta di Russelsheim

Opel Corsa 2010
Galleria fotografica - Opel Corsa 2010Galleria fotografica - Opel Corsa 2010
  • Opel Corsa 2010 - anteprima 1
  • Opel Corsa 2010 - anteprima 2
  • Opel Corsa 2010 - anteprima 3
  • Opel Corsa 2010 - anteprima 4
  • Opel Corsa 2010 - anteprima 5
  • Opel Corsa 2010 - anteprima 6

Motorizzazioni più brillanti ed efficienti, reparto sospensioni e sterzo evoluti. La Opel Corsa 2010 esteriormente rimane in pratica tale e quale a quella di quarta generazione lanciata nel 2006, ma si rinnova dove serve per migliorare il comportamento dinamico, le prestazioni e di conseguenza i consumi. Le poche modifiche visibili ad occhio nudo riguardano nuovi materiali per i rivestimenti interni e la manopola di comando delle luci semplificata, mentre sparisce la denominazione Enjoy (rimangono Club, Sport e Cosmo) per far posto alla Corsa Edition, nata per festeggiare i 111 anni della Casa tedesca. Il resto è tutto sotto la carrozzeria.

TUTTI EURO 5 I BENZINA MADE IN TORINO
La GM Powertrain di Torino, dove vengono sviluppati i motori benzina e diesel di piccola cubatura destinati al mercato europeo, ha colmato il gap prestazionale rispetto alle motorizzazioni delle dirette concorrenti (che si chiamano C3, Punto Evo, Fiesta, Ypsilon, 207, Clio, Yaris, Polo) adottando su tutti i propulsori a benzina Twinport, adesso tutti Euro 5, una nuova pompa dell'olio che riduce gli attriti interni, una rimappatura del termostato per ridurre i tempi di riscaldamento e nell'abitacolo una spia nel display che indica al guidatore il momento migliore per cambiare marcia. Così la versione entry level con il tre cilindri 1.0 sviluppa 65 CV e 90 Nm di coppia, rispetto ai 60 CV e 88 Nm della precedente, ma allo stesso tempo riduce i consumi a 5 l/100 km nel ciclo medio con emissioni di CO2 pari a 117 g/km.
I quattro cilindri 1.2 e 1.4 sono adesso dotati di doppio albero a camme a fasatura variabile. Il motore 1.2 eroga 85 CV e 115 Nm di coppia, rispetto agli 80 CV 110 Nm del modello precedente, e vanta una riduzione dell'11 % nel consumo e nelle emissioni di CO2: 5,3 l/100 km e 124 g/km rispetto a 5,8 l/100 km e 139 g/km. Con il cambio robotizzato Easytronic questi valori si abbassano a 5,1 litri/100 km e 119 g/km. Per il motore 1.4 litri è stata inoltre allungata la corsa di 2 mm, portando la cilindrata da 1364 a 1398 cc. Sviluppa adesso 100 CV e 130 Nm (90 CV e 125 Nm di coppia la versione precedente), ma consumi ed emissioni sono scesi a 5,5 l/100 km e 129 g/km.
Al top dell'offerta a benzina c'è sempre il turbo 1.6 litri delle due varianti sportive: la Corsa GSi da 150 CV e la Corsa OPC da 192 CV. Con una nuova gestione elettronica del motore in entrambe le versioni i consumi scendono a 7,3 l/100 km e le emissioni di CO2 a 171 g/km per la GSi e a 172 g/km per la OPC, mentre accelerazione 0-100 km/h e velocità massima rimangono di 8,1 secondi e 210 km/h per la GSi e ben 6,7 secondi e 225 km/h per la versione preparata dall'Opel Performance Center.

INIEZIONE DI POTENZA PER I DIESEL CDTI
Una menzione a parte merita la Corsa 1.3 CDTI in versione ecoFLEX: prima era disponibile solo in versione da 75 CV, mentre adesso è dotata del (molto) più brillante 1.3 da 95 CV e 190 Nm con FAP di serie che raggiunge prestazioni che la pongono al livello delle concorrenti "ad alta efficienza" Peugeot 207 HDi 99g, Renault Clio dCi 85 98g e Fiesta ecoNetic. 98 g al km di CO2 (99 nella versione 5 porte) significano consumi limitati a 3,7 l/100 km (4,6 nel ciclo urbano e 3,2 nel ciclo autostradale), con una accelerazione da fermo a 100 km/h in 12,3 secondi e 177 km/h di velocità massima.
Anche il diesel 1.7 CDTI ha aumentato la potenza da 125 a 130 CV e soprattutto la coppia da 280 a 300 Nm, grazie a un nuovo turbo, iniezione, collettore di aspirazione e sistema di ricircolo. Adesso la Corsa 1.7 CDTI scatta da zero a 100 km/h in 9,5 secondi rispetto ai precedenti 9,9 secondi e raggiunge i 200 km/h, 5 km/h più della generazione attuale, mentre il consumo medio si è abbassato a 4,5 l/100km con 118 g/km di CO2 emessa per la versione 3 porte.
Inoltre entro la fine dell'anno arriveranno le versioni con start/stop, che promettono ancora più risparmio.

ALLA RICERCA DEL COMFORT
Nel model year 2010 della Corsa sono stati adottati un nuovo assale posteriore e nuovi ammortizzatori, molle (più morbide per le diesel) e barre antirollio di maggiore diametro, tutti interventi che hanno modificato l'assetto alla ricerca di un maggiore comfort, senza però penalizzare il comportamento alle andature più sostenute, che è rimasto neutro e stabile, su cui vigila comunque l'ESP di serie su tutte le versioni.
Tutte queste modifiche sono presenti sugli allestimenti Club, Edition e Cosmo, mentre le versioni equipaggiate con telaio Sport e i modelli GSi ed ecoFLEX le novità sono limitate all'asse posteriore e allo sterzo, che adesso è più preciso grazie alla completa riprogettazione della scatola di sterzo e del software di assistenza che lavora in maniera più discreta e progressiva.

I PREZZI
I prezzi di listino della Opel Corsa 2010 partono da 11.300 euro della "base" Club 1.9 65 CV e si spingono fino ai 22.350 euro della supersportiva OPC. Una gamma dunque piuttosto varia, incentrata principalmente sull'allestimento Edition, che propone nelle carrozzerie 3 e 5 porte la 1.0 65 CV da 12.600 euro (13.250 euro la 5 porte), a 13.100 euro (13.750) la 1.2 85 CV, e a 15.100 (15.750) la nuova ecoFLEX 95 CV. Solo versioni a 3 porte per l'allestimento Sport, che parte dai 14.650 euro della 1.2 85 CV, mentre per le top Cosmo il pezzo di attacco è di 15.300 euro. Rimangono comunque in listino le precedenti motorizzazioni 1.3 CDTI ecoFLEX 75 CV (da 13.200 euro per la Club 3p), 1.3 CDTI 90 CV (Sport con cambio manuale a 6 rapporti da 16.650 euro) e le versioni a GPL GPL-Tech, equipaggiate con il 1.2 da 85 CV, che partono da 13.200 euro.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Opel


Top