dalla Home

Motorsport

pubblicato il 12 febbraio 2010

F1: Alguersuari sorprende tutti nella terza giornata

Lo spagnolo della Toro Rosso sfrutta al meglio l'unica ora di pista asciutta

F1: Alguersuari sorprende tutti nella terza giornata
Galleria fotografica - F1 - Jerez de la Frontera 2010 - testGalleria fotografica - F1 - Jerez de la Frontera 2010 - test
  • F1 - Jerez de la Frontera 2010 - test - anteprima 1
  • F1 - Jerez de la Frontera 2010 - test - anteprima 2
  • F1 - Jerez de la Frontera 2010 - test - anteprima 3
  • F1 - Jerez de la Frontera 2010 - test - anteprima 4
  • F1 - Jerez de la Frontera 2010 - test - anteprima 5
  • F1 - Jerez de la Frontera 2010 - test - anteprima 6

Se ieri Sebastien Buemi era stato beffato ad un soffio dalla bandiera a scacchi, oggi Jaime Alguersuari ha vendicato la Toro Rosso, realizzando il miglior tempo della terza giornata di test collettivi di Formula 1 sul tracciato di Jerez de la Frontera. Lo spagnolo è riuscito a stampare un tempo di 1'19"919 (è l'unico sotto l'1'20") sfruttando al meglio la prima ora della sessione, cioè l'unica in cui la pista è stata asciutta. In seguito infatti la pioggia si è abbattuta sull'autodromo in maniera piuttosto violenta, convincendo diverse squadra a girare meno di quanto preventivato.

Alle spalle di Alguersuari ha continuato a stupire la BMW Sauber, seconda a fine giornata con Pedro De La Rosa, anche se con un distacco di oltre otto decimi dalla vetta. L'ex collaudatore della McLaren ha anche causato una delle due bandiere rosse di oggi: per evitare di correre rischi inutili ha preferito fermarsi a bordo pista quando è stato sorpreso da uno scroscio di pioggia battente e la sua monoposto calzava ancora pneumatici slick.

Terzo tempo per la Force India di Adrian Sutil, tornato al volante dopo il breve shakedown di Silvestone. Il tedesco si è giocato buona parte del pomeriggio a causa di un problema elettrico, infatti è riuscito a completare appena 48 passaggi. Ma il suo basso chilometraggio è dovuto anche alla scelta di compiere sempre dei run di poche tornate per lavorare su piccole modifiche d'assetto.

Felipe Massa si è quindi dovuto accontentare della quarta posizione, anche se in appena un'ora è riuscito ad avvicinarsi a soli due decimi dai riferimenti cronometrici fatti segnare ieri da Fernando Alonso. Nonostante la pioggia, nel pomeriggio si è concentrato sul lavoro in condizione di gara. Stessa scelta che è stata fatta anche da Sebastian Vettel, quinto a fine giornata.

Sulla Renault si è rivisto Vitaly Petrov, sesto, che così ha avuto modo di prendere confidenza con una monoposto di Formula 1 in condizione di pista bagnata, facendo segnare anche dei tempi molto interessanti sotto la pioggia del pomeriggio. Pioggia che ha giocato un brutto scherzo a Rubens Barrichello, ottavo alle spalle di Nico Rosberg, e protagonista di un'uscita di pista che ha costretto la direzione gara ad esporre la bandiera rossa. Fortunatamente però la sua Williams non ha riportato troppi danni ed infatti il brasiliano è stato il pilota che ha accumulato più giri (120) nella giornata di oggi.

A sorpresa, per trovare il nome di Lewis Hamilton bisogna scorrere la classifica fino alla nona posizione, ma va detto che il campione del mondo 2008 ha ottenuto la sua miglior prestazione quando il serbatoio della sua McLaren era molto carico di carburante.

Chiude la classifica la Virgin di Lucas Di Grassi, staccata di oltre 17 secondi da Alguersuari: i ricambi per riparare l'ala anteriore sono arrivati dall'Inghilterra solo nel pomeriggio, dunque, il pilota brasiliano ha completato uno stint di 8 giri per verificare che le modifiche apportate fossero valide (ieri Timo Glock aveva perso l'ala dopo appena 11 giri). Il primo giorno di lavoro vero e proprio della squadra di Richard Branson quindi sarà domani.

Di seguito i tempi della terza giornata di test:
1. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'19"919 - 76 giri
2. Pedro De La Rosa - BMW Sauber-Ferrari - 1'20"736 - 58
3. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'21"428 - 48
4. Felipe Massa - Ferrari - 1'21"603 - 72
5. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'21"783 - 59
6. Vitaly Petrov - Renault - 1'22"000 - 68
7. Nico Rosberg - Mercedes Gp - 1'22"820 - 53
8. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'23"217 - 120
9. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'23"985 - 68
10. Di Grassi - Virgin-Cosworth - 1'37"107 - 8

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Motorsport


Top