dalla Home

Mercato

pubblicato il 11 febbraio 2010

Fiat-Chrysler alla conquista della Russia

Joint Venture con Sollers per produrre 500.000 veicoli all'anno

Fiat-Chrysler alla conquista della Russia

Fiat S.p.A. e la russa Sollers firmano oggi un accordo per la produzione annua di 500.000 veicoli Fiat e Chrysler in Russia. La joint venture è siglata nella città di Naberezhnye Chelny dal primo ministro Vladimir Putin, da Vadim Shvetsov, direttore generale di Sollers e da Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo torinese. La nuova alleanza va a rafforzare una collaborazione che già dal 2008 vede la produzione di Fiat Linea e Ducato negli stabilimenti russi della Sollers.

La nuova joint venture, di portata più ampia, risponde alle 50.000 Fiat Linea di due anni fa con il ben più ambizioso traguardo dei 500.000 veicoli annui, suddivisi in 9 modelli fra Fiat e Chrysler. Con un investimento congiunto di 2,4 miliardi di euro, Fiat e Sollers intendono quindi realizzare un nuovo impianto produttivo e proporsi come il secondo più grande costruttore automobilistico dell'ex stato sovietico, dietro ad AvtoVAZ. Fra gli obiettivi del nuovo soggetto industriale c'è anche l'utilizzo minimo di un 50% di parti prodotte localmente e l'esportazione di almeno il 10% delle vetture costruite.

Autore:

Tag: Mercato , Fiat , produzione , auto russe


Top