dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 10 febbraio 2010

Mustang Shelby GT500

Debutta al Salone di Chicago la Mustang più potente e velenosa

Mustang Shelby GT500
Galleria fotografica - Mustang Shelby GT500Galleria fotografica - Mustang Shelby GT500
  • Mustang Shelby GT500 - anteprima 1
  • Mustang Shelby GT500 - anteprima 2
  • Mustang Shelby GT500 - anteprima 3
  • Mustang Shelby GT500 - anteprima 4
  • Mustang Shelby GT500 - anteprima 5
  • Mustang Shelby GT500 - anteprima 6

Anche per la Mustang non c'è due senza tre e così, dopo che la pony car di Dearborn si è presentata lo scorso di dicembre al Salone di Los Angeles con il nuovo V6 3.7 e con la GT con il V8 5 litri al Naias di Detroit un mese dopo, al Salone di Chicago (12-21 febbraio) chiuderà il terzetto con la Shelby GT500 messa a punto dal reparto SVT (Special Vehicle Team) e vestita con il più autentico e tradizionale degli abiti Mustang con la doppia barra longitudinale e gli stemmi del cobra sparsi ovunque.

Forte del suo nuovo V8 5,4 litri sovralimentato con compressore volumetrico, la variante più potente della Mustang schiera 550 CV di potenza massima e 691 Nm di coppia. Ma non si tratta del vecchio Triton bensì di un V8 completamente nuovo tutto in alluminio che è oltre 26 kg più leggero oltre ad essere 10 CV più potente. Tra le sue particolarità ci sono un procedimento denominato PTWA (Plasma Transferred Wire Arc) di indurimento per le canne cilindri attraverso un plasma che contiene ferro misto a ossido di ferro applicato a oltre 19.400 gradi in nano particelle per uno strato di 150 micron. Altra chicca è il procedimento di inserimento dei cuscinetti di banco che vengono prima congelati per ridurne il volume e quindi inseriti perché, attraverso la dilatazione calcolata, si autoblocchino nelle loro sedi. Migliorato anche il sistema di alimentazione con un sistema di refrigerazione con due intercooler sequenziali che assicurano una capacità di raffreddamento migliorata del 40%. Ne viene fuori una coppia erogata per almeno l'80% tra 1.750 e 6.250 giri/min e un consumo di 23 miglia per gallone (9,8 km/litro) in autostrada secondo le norme statunitensi che ne fa la prima Shelby GT500 a non pagare la gas guzzler tax. Molto curato infine il sound con terminali di scarico da 7 mm

Ci sono poi le stesse modifiche intervenute di recente sulla Mustang ovvero migliorie aerodinamiche per il fondoscocca, lo sterzo elettromeccanico e in più ci sono nuove prese d'aria per i freni, un assetto ribassato di 11 mm davanti e 8 mm dietro insieme ad alcune misure strutturali che hanno incrementato la rigidità della scocca del 12% come un barra trasversale, una struttura a Z sotto l'abitacolo e una particolare schiuma inserita nei montanti anteriori. Utilizzati anche pneumatici su cerchi da 19'' più leggeri. Questo pacchetto consente alla GT500 di guadagnare sul circuito di prova della Ford da 2,3 miglia (3,7 km) ben 3 secondi al giro. Decisamente un bel risultato. Come da tradizione, oltre alla versione Coupé e come ogni Mustang che si rispetti, la GT500 avrà anche la versione Cabriolet con tetto in tela.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Anticipazioni , Ford , auto americane


Top