dalla Home

Curiosità

pubblicato il 9 febbraio 2010

1/4 delle auto nel mondo è color argento

Cresce l'uniformità di scelta. Un bene o un male?

1/4 delle auto nel mondo è color argento

Gli esperti di marketing, sociologia e anche gli psicologi potranno sbizzarrirsi nell'interpretare i dati sui colori delle auto più diffusi al mondo elaborati dalla DuPont, gigante mondiale della chimica con sede a Wilmington (Delaware) che ha pubblicato l'annuale classifica del "World's Most Popular Colors", ovvero la classifica giunta addirittura al suo 57esimo anno d'età. Una longevità che ne fa la voce più autorevole nel proprio campo e che quest'anno è così composta: Argento 25%; Nero 23%; Bianco 16%; Grigio 13%; Blu 9%; Rosso 8%; Marrone/Beige 4%; Verde 1%; Giallo/Oro 1% e Altri meno dell'1%

Nessuna sorpresa quindi: quasi un quarto delle auto del mondo è color argento e la monotonia (è proprio il caso di dirlo) regna visto che le prime quattro scelte superano tre quarti delle preferenze totali e già per l'ottavo posto la percentuale è dell'1%. Inoltre gli analisti della DuPont dichiarano che il podio delle tre tinte raccoglie sempre più preferenze e c'è una tendenza globale all'uniformità dovuta alla possibilità di accedere ormai da qualsiasi parte del mondo alle informazioni su tutto ciò che fa tendenza. Secondo Leatrice Eiseman, executive director della Pantone Color Institute e del blog Eisemancolorblog.com "I colori più scelti diventano 'aspirazionali' e con una capacità di attrazione universale". Eppure le differenze ci sono e - sempre secondo quelli di Wilmington - sono il riflesso di differenze culturali, demografiche, economiche, delle dimensioni e della tipologia di vetture introdotte durante l'anno oltre che del gusto, di più: variano di anno in anno in ogni singola area, anche in modo significativo.

In Europa il colore più gettonato è il nero (27%) che guadagna terreno sul secondo che è l'argento (20%) e sembra viceversa calare mentre il bianco cresce al 10%. Il Nordamerica vede viceversa quest'ultima tinta in cima alle preferenze (18%), di poco rispetto al nero e all'argento, entrambe intorno al 17% e in netto calo nell'arco degli ultimi cinque anni a favore del bianco. Colori come blue e rosso rimangono forti più che in qualsiasi altro contesto, anzi dal 2006 sono cresciuti dall'11% al 12%. Anche il Giappone sceglie il bianco e in modo ancora più deciso (28%), ma con un calo di 4 punti rispetto all'anno passato mentre in caduta da 5 anni è l'argento passato dal 28% a 23%. Meno stabile, a causa della sua impetuosa crescita in termini di volumi e di modelli, è il mercato cinese che però ha l'argento al 36% sempre più al comando visto che in un solo anno il nero perde 8 punti scendendo al 23%. Anche il mercato indiano preferisce per il 26% l'argento, ma al 23% c'è il bianco, poi rosso (16%) e blu (11%) mentre più distaccate con percentuali inferiori al 6% sono le altre tinte. Per finire, eccovi i gusti del mercato russo: anche qui l'argento vince (23%), ma qui al secondo posto c'è il verde (18%) seguito dal nero (17%), blu (15%) e rosso (11%).

Si tratta di percentuali importanti per l'industria dell'auto, per cui è fondamentale prevedere le tendenze anticipandole di almeno tre anni, ovvero il tempo necessario alla filiera per far partire il processo che porterà i prodotti ad incontrare i gusti del cliente e anche quello necessario per sviluppare una moderna automobile da zero. Per questo la DuPont ogni anno compie ricerche in questo senso mettendovi ovviamente tutta la sua capacità tecnologica per offrire all'industria prodotti più avanzati e graditi. La tendenza attuale risiede principalmente nei contrasti di colore o nell'introduzione all'interno della tinta di pigmenti e particelle che modificano il colore e lo rendono più fresco, uguale, ma nuovo. Al di là delle tendenze, la DuPont ha individuato alcuni profili tipici.

Quattro sono i profili di chi sceglie il colore di un'automobile: avanguardista tradizionale, maniaco normale, ecologista hi-tech e patriota globale. L'avanguardista tradizionale sceglie tra le tinte classiche e quelle moderne, tra quelle che hanno una certa eleganza e prestigio e quelle che vengono sempre apprezzate. I suoi colori preferiti sono Water Desert (blu), Wooden Nickel (marrone grigio medio) e Winter Lavender (viole). Il maniaco normale prende colori semplici e sinceri, brillanti e cromatici, quasi selvaggi e sono il Simple Chaos (blu), Serious Fun (verde) e Running Start (giallo). Non a caso sono colori da vetture piccole e da tuning, che esaltano la fantasia. L'ecologista hi-tech preferisce i colori naturali con caratteristiche moderne, rustici ma soffici come Light Intensity (arancio), Frozen Wave (azzurro) e Microcosm (blu scuro). Il patriota globale è quello che emerge dalla crescita dei mercati globali e, sebbene abbia caratteristiche regionali, ha a livello mondiale alcune tinte comuni come Authentic Replica (rosso scuro), Crystal Crème (beige) e Dark Diamond (argento).

191 voti Sondaggio

Di che colore immagini la tua prossima auto?

Altri

  
2%

Giallo/Oro

  
1%

Verde

  
5%

Marrone/Beige

  
2%

Rosso

  
10%

Blu

  
12%

Grigio

  
6%

Bianco

  
16%

Nero

  
26%

Argento

  
14%

 

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Curiosità


Top