dalla Home

Novità

pubblicato il 8 febbraio 2010

Porsche 911 Turbo S

Arriva a Ginevra una Turbona da 530 CV, in attesa della GT2…

Porsche 911 Turbo S
Galleria fotografica - Porche 911 Turbo SGalleria fotografica - Porche 911 Turbo S
  • Porche 911 Turbo S - anteprima 1
  • Porche 911 Turbo S - anteprima 2
  • Porche 911 Turbo S - anteprima 3
  • Porche 911 Turbo S - anteprima 4
  • Porche 911 Turbo S - anteprima 5
  • Porche 911 Turbo S - anteprima 6

Porsche porterà al Salone di Ginevra (4-14 marzo) la 911 Turbo S, versione che si va a posizionare tra la Turbo, recentemente rinnovata, e la futura GT2 che, alla luce dei dati dichiarati dalla Turbo S, si preannuncia più terrificante che mai.

Il 6 cilindri boxer di 3,8 litri a iniezione diretta e doppio turbocompressore con turbine a geometrie variabile supera se stesso erogando 530 CV e 700 Nm, rispetto ai 500 CV e 650 Nm della Turbo vulgaris, con il complemento di tutte le dotazioni tecnologiche che su quest'ultima sono solo opzionali. Il primo è il cambio PDK a doppia frizione con 7 rapporti comandabile anche con le levette dietro al volante sportivo a 3 razze e che trasmette la forza del motore a tutte le ruote tramite il sistema di trazione integrale con giunto centrale elettromagnetico. Poi vengono altre due chicche: il Dynamic Engine Mounts, ovvero i supporti motore attivi che adattano lo smorzamento allo stile di guida, e il Porsche Torque Vectoring (PTV), un sistema che migliora la trazione agendo sui freni e integrando l'azione del differenziale autobloccante meccanico.

Con lo Sport Chrono Package Turbo, che è qui di serie, la 911 Turbo S accelera da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi, guadagnando un decimo, mentre per raggiungere i 200 km/h da fermo impiega 10,8 secondi, ben 8 decimi più veloce della Turbo, mentre la velocità massima cresce da 312 km/h a 315 km/h. Il tutto, stando alle parole dei tecnici Porsche, senza influenzare consumi ed emissioni che si attestano rispettivamente a 11,4 litri/100 km e 268 g/km di CO2.

Non potevano mancare inoltre i freni carboceramici PCCB con pinze gialle, mentre per calzature ci sono ruote da 19 pollici con cerchi ultraleggeri in design RS Spyder provvisti di bloccaggio monodado centrale. Qualche ritocco anche per l'abitacolo che presente sedili sportivi adattativi e una selleria in due tonalità a scelta tra il Nero/Crema e il Nero/Blue titanio.

L'arrivo della 911 Turbo S è previsto in maggio al prezzo di 175.632 euro per la Coupé e di 187.032 euro per la Cabrio, ovvero 27.600 euro in più delle rispettive versioni Turbo.

Porsche 911 Turbo S

Nuova Porsche 911 Turbo S da 530 CV. Coupé e Cabrio

Scegli Versione

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Novità , Porsche


Top