dalla Home

Curiosità

pubblicato il 5 febbraio 2010

Robonaut2: il robot di NASA e GM

Andrà nello spazio e costruirà le prossime auto di General Motors

Robonaut2: il robot di NASA e GM
Galleria fotografica - Robonaut2: il robot di NASA e GMGalleria fotografica - Robonaut2: il robot di NASA e GM
  • Robonaut2: il robot di NASA e GM - anteprima 1
  • Robonaut2: il robot di NASA e GM - anteprima 2
  • Robonaut2: il robot di NASA e GM - anteprima 3
  • Robonaut2: il robot di NASA e GM - anteprima 4
  • Robonaut2: il robot di NASA e GM - anteprima 5
  • Robonaut2: il robot di NASA e GM - anteprima 6

Se il Giappone ha il noto ASIMO di Honda, anche gli USA hanno il loro "automa nazionale" in Robonaut, il robot sviluppato dieci anni fa da NASA e DARPA per assistere l'uomo in missioni spaziali particolarmente complesse o pericolose. L'agenzia spaziale americana annuncia ora la nascita di Robonaut2, l'androide di seconda generazione che è stato realizzato con la collaborazione di General Motors.

I cervelli dell'agenzia nazionale statunitense e quelli di GM hanno lavorato fianco a fianco al Johnson Space Center di Houston, proprio come farà Robonaut2 con gli astronauti e i lavoratori del futuro. "Per GM - sostiene Alan Taub, Vice-President for Global Research and Development - questa ricerca vuol dire auto e stabilimenti più sicuri. Pensando ai veicoli di domani, gli sviluppi nei controlli e nei sensori possono essere sfruttati nella realizzazione di sistemi di sicurezza sempre più avanzati. L'obiettivo è sviluppare robot che siano in grado di lavorare in armonia con gli umani, costruendo auto migliori in un ambiente più sicuro".

Il Gruppo di Detroit non è nuovo agli impegni nel campo aerospaziale. La collaborazione con la NASA risale infatti agli anni '60 con lo sviluppo dei sistemi di navigazione per la missione Apollo che ebbe il suo culmine con la realizzazione del Lunar Roving Vehicle, il primo mezzo ad essere usato sulla Luna.

Autore:

Tag: Curiosità , General Motors


Top